in

Pole di Checa al Moscow Raceway

Tempo di lettura: 3 minuti

20120825-154011.jpg

Mosca (Russia), sabato 25 agosto 2012: oggi pomeriggio, nella prima Superpole disputata sul nuovo circuito del Moscow Raceway, il protagonista in assoluto e’ stato il pilota Althea Racing, e campione del mondo in carica, Carlos Checa. Lo spagnolo ha centrato la sua prima pole della stagione 2012 con un’ottimo tempo di 1’34.1! Dopo delle sessioni di qualifica molto positive, anche Davide Giugliano avrebbe potuto stare in prima fila, ma purtroppo una scivolata durante l’ultima fase lo ha relegato in seconda fila, e domani in gara partirà dall’ottava posizione.
Gia’ primo e secondo nelle qualifiche di ieri, Davide e Carlos hanno continuato a lavorare duramente nelle seconde qualifiche di stamattina, nonostante le condizioni meteo piu’ fredde (aria 16 ̊C, asfalto 16 ̊C) e la minaccia di pioggia. Davide e’ rimasto nel box nella prima fase mentre i suoi tecnici facevano delle piccole modifiche alla sua 1198. Una volta in pista, ha avuto tempo per fare solo un paio di giri prima dell’inizio dell’inevitabile acquazzone. Carlos ha fatto segnare una serie di giri veloci nella prima fase, riuscendo ad abbassare di qualche centesimo il suo tempo veloce di ieri. Grazie ad un crono in 1’35.2 si e’ qualificato per la Superpole in seconda posizione, staccato di due decimi dal leader, il suo compagno di squadra, Giugliano. Dopo l’interruzione della sessione con la bandiera rossa, causa pioggia, nessuno e’ riuscito a migliorare il tempo veloce di Davide di ieri, e quindi il suo 1’35.0 gli ha garantito la qualificazione in prima posizione, per la Superpole del pomeriggio.
I portacolori del team Althea hanno consolidato le loro prestazioni delle qualifiche anche nelle ultime prove, chiudendo la sessione in prima (Carlos) e terza (Davide) posizione.
Superpole 1: dopo i loro primi giri con gomme da gara, Carlos e Davide si sono trovati subito in testa alla classifica insieme a Sykes, entrambi i piloti Althea hanno fatto registrare un ottimo 1’35.2 nei primi minuti di questa prima fase. Grazie a questi tempi molto veloci, hanno potuto tornare tranquillamente al loro box ed alla chiusura della prima fase erano in quarta (Davide) e quinta (Carlos) posizione, alle spalle di Sykes, Biaggi e Laverty.

Superpole 2: la seconda fase e’ stata molto simile, Carlos e Davide si sono proiettati in prima e terza posizione rispettivamente. Entrambi hanno girato sotto 1’35, Davide in 1’34.9 mentre Carlos ha fatto registrare il giro piu’ veloce del weekend (1’34.4). Alla fine dei dodici minuti a disposizone, Carlos ha chiuso primo e Davide quarto.
Superpole 3: purtroppo durante il suo primo giro di quest’ultima fase Giugliano è scivolato; la caduta gli ha impedito di completare un giro veloce e Davide ha quindi chiuso la Superpole di oggi in ottava posizione; si schierera’ dalla seconda fila in gara domani. Incredibilmente Carlos e’ riuscito a migliorare ancora di piu’ il tempo registrato nella seconda fase, sfruttando al massimo la gomma da qualifica per far segnare un 1’34.1 che gli ha assicurato la conquista della pole position per le gare di domani; la sua prima pole della stagione 2012.

Carlos Checa:
“Sono molto soddisfatto di questa Superpole perche’ e’ sempre un lavoro in cui c’e’ bisogno di essere molto precisa, la guida, la gomma, la moto, tutto ha funzionato bene e siamo riusciti a fare quel tempo che pensavamo fosse possibile. Il primo giro non e’ stato molto pulito ma il secondo e’ stato migliore, senza errori, e sapevo che sarebbe stato difficile migliorare ulteriormente. La prima pole dell’anno, ed e’ ancora piu’ speciale farlo qui, in Russia, su questa nuova pista. Il nostro obiettivo e’ sempre la gara ovviamente, partire il piu’ forte possibile e puntare alla vittoria, nella speranza che le condizioni meteo ci permettano a fare un buon lavoro”.

Davide Giugliano:
“Purtroppo non abbiamo fatto una terza fase della Superpole come avrei voluto. Nella seconda fase sono uscito con una gomma da tempo per sicurezza, e forse questo ha condizionato la terza fase, perche’ ho usato ancora una volta quella gomma, ma non era in grado di fornirmi un buon grip e per questo sono scivolato. Dopo un weekend in cui siamo stati sempre davanti, mi dispiace un po’ partire domani dall’ottava posizione che non e’ male, ma non e’ quello che oggi volevamo ottenere. Avevamo tutto in regola per poter partire dalla prima fila… Comunque le gare si corrono domani e speriamo che di riuscire a fare come abbiamo fatto nelle sessioni di qualifica”.

Scritto da admin

A Brno pole di Lorenzo

Seconda fila di partenza per Rossi a Brno