in

Anche la Francia si inchina a Tony Cairoli!

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il campione italiano mette a segno una straordinaria doppietta e sfata finalmente il tabù di Saint Jean d’Angely, tracciato su cui non aveva mai vinto nella classe regina. Due manche perfette per il campione del mondo in carica, che con quella di ieri raggiunge quota 46 vittorie in carriera e in classifica allunga a +39 il distacco sugli inseguitori, confermandosi anche per questa stagione l’uomo da battere. Il pilota del team Red Bull KTM Factory Racing, mantiene così inalterata la tabella rossa di leader e prosegue nella marcia trionfale iniziata in Olanda, verso la conquista del sesto titolo iridato.
“Sono molto contento di questa vittoria e poi ho battuto Pourcel a casa sua. Lui lo aveva fatto con me a Fermo e oggi ho restituito il favore” ha commentato Cairoli. “Ho vinto entrambe le manche, ma la seconda è stata più dura della prima. Il ritmo era più alto e poi ho avuto problemi con alcuni doppiati. Sapevo che gli altri dietro spingevano, ma io continuavo a guardare avanti e pensare a dare il massimo”.

Scritto da admin

Fiat Supercard

Borse morbide Racer by Kappa