in

Un Cairoli affamato di vittoria in Francia

Tempo di lettura: 2 minuti

Subito dopo il Gran Premio del Brasile, Tony Cairoli, sul suo twitter aveva scritto, riferendosi al suo tatuaggio dietro la schiena: “Velocitá Fango e Gloria !!! Oggi mancavano sia la Velocitá Che la Gloria! Ahahahah alla prossima Ci rifaremo!” E c’è da scommettere che Tony in questo weekend darà il massimo per fare bene ed essere protagonista a Sain Jean d’Angely. Sarà infatti la pista francese a decretare il ritorno del mondiale MX1 in Europa dopo la doppia trasferta extraeuropea che ha visto il cinque volte iridato conquistare la vittoria numero 45 in Messico e l’ottavo posto in Brasile, su di un tracciato reso difficile dalla tanta pioggia caduta, che lo estromesso per la prima volta dal podio dopo 15 gare.
“Mi sento bene e sono motivatissimo per le due manche di domenica” ha detto Cairoli che dopo gli allenamenti dei giorni scorsi e un po’ di relax al mare, praticando il suo hobby preferito, la pesca subacquea, è già in Francia.
Sulla pista di Saint Jean d’Angely lo scorso anno aveva dato vita a una bellissima manche di qualifica nel Cross delle Nazioni, chiudendo secondo alle spalle di Dungey. Sul veloce e tecnico tracciato francese ha vinto nel 2007, quando era in MX2. Nella classe regina ha invece ottenuto due secondi posti nel 2010 e 2011.
Il Gran Premio di Francia, sesto appuntamento stagionale, è il primo di tre appuntamenti in altrettante settimane, dove l’importante sarà ottenere punti importanti per mantenere la tabella rossa di leader che porta in dote dalla prima gara della stagione.

Scritto da admin

Un Bradl motivato in Catalunya

Stoner comanda le FP1 in Catalunya