Menu

Ferrari 458 Italia

La Ferrari 458 Italia, porta molte novità nel campo delle supercar 8 cilindri a motore posteriore–centrale con forte vocazione sportiva della Casa di Maranello, (due configurazioni disponibili, Rosso Corsa e Giallo Modena triplo strato). La 458 Italia è un concentrato di innovazione, risultato anche dell’esperienza del Cavallino Rampante nelle competizioni. Seguendo le stesse metodologie usate nello sviluppo di una monoposto di F1, il lavoro dei tecnici si è concentrato sulla ricerca della massima efficienza in tutti gli aspetti della vettura, un lavoro che ha consentito di omologare la 458 Italia con un consumo nel ciclo combinato (ECE+EUDC) di 13,3 l/100 km e un valore di emissione di CO2 sceso a 307 g/km, il migliore nel mercato di riferimento. Oltre alla riduzione degli attriti e al contenimento del peso, un fondamentale contributo deriva dallo studio aerodinamico, dal quale sono scaturite soluzioni innovative come le alette deformabili aero-elasticamente posizionate davanti ai radiatori per ridurre la resistenza all’avanzamento.
Eccezionali le performance: grazie al nuovo propulsore da 4499 cm3 in grado di erogare 570 CV, associato al cambio F1 doppia frizione, e ad un peso di 1380 Kg, la 458 Italia vanta lo straordinario rapporto peso/potenza di 2,42 Kg/CV che le consentono di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 3,4 secondi e di raggiungere la velocità massima di oltre 325 km/h.
Rivoluzionaria l’interfaccia uomo-macchina che gli ingegneri di Maranello, lavorando in stretta cooperazione con il Centro Stile Ferrari, hanno completamente ripensato. I principali comandi della vettura sono ora raggruppati sul volante mentre quelli secondari sono posti su due satelliti che si estendono dalla plancia. Questa impostazione, insieme alla visualizzazione delle schermate direttamente di fronte al pilota, permettono di concentrarsi totalmente sulla guida assolvendo al fondamentale ruolo di incremento della sicurezza. Allo stesso tempo consentono di raggiungere i massimi livelli prestazionali in ogni condizione dinamica.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter