in ,

Debutta la nuova Cross Golf

CrossGolf-1Al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, debutterà in anteprima mondiale anche la nuova Cross Golf caratterizzata da un design inedito, nuovi motori TDI e TSI ed equipaggiamenti arricchiti. Dopo la Golf, la Golf Plus, la Golf Variant, la Golf GTI e la recentissima Golf R, ognuna con la propria personalità, la gamma si completa ora con la sesta variante.
I componenti high-tech sono utilizzati trasversalmente in tutte le Golf e appartengono a una filosofia costruttiva innovativa e modulare. Così è nata la nuova Cross Golf: come la precedente, partendo dalla base della Golf Plus. La Cross Golf crea, per la sua versatilità, un collegamento tra gli MPV (Multi Purpose Vehicle) e i SUV (Sport Utility Vehicle), riunendo in una sola vettura la flessibilità di una monovolume alla robustezza di una fuoristrada. Il tutto, offrendo anche l’ormai apprezzatissima posizione di guida rialzata.

Motorizzazioni Euro 5: parsimoniosi e innovativi TDI e TSI
Gli acquirenti della Cross Golf potranno beneficiare di motori di nuova generazione, appositamente studiati per consumare meno. Vengono offerti principalmente solo propulsori sovralimentati e con iniezione diretta a benzina (TSI) e Diesel (TDI common rail). Grazie alle innumerevoli tecnologie BlueMotion, come il sistema start/stop e il sistema di recupero dell’energia cinetica, emissioni e consumi diminuiscono. E non è un caso che non ne risenta la dinamica di guida. Al contrario. L’esempio più evidente è dato dalla Cross Golf 1.4 TSI 160 CV: con i suoi 240 Nm (disponibili a partire da 1.500 giri) questo motore benzina con doppia sovralimentazione permette di raggiungere la velocità massima di 207 km/h e, con cambio manuale a 6 marce, i consumi nel ciclo combinato si attestano ad appena 6,8 litri/100 km e le emissioni di CO2 a 159 g/km.
Perfino rispetto al TSI della prima generazione, che aveva 20 CV in meno, il consumo è inferiore di 0,5 litri. Il TSI si può abbinare al cambio DSG a sette rapporti, disponibile come optional; anche in questo caso il consumo rimane contenuto a 6,8 litri. Le altre motorizzazioni TSI disponibili hanno potenze di 105 e 115 CV.
I nuovi motori TDI common rail della Cross Golf sono estremamente parchi nei consumi. Hanno potenze comprese tra 105 (motore 1.6) e 140 CV (motore 2.0) e montano di serie il filtro antiparticolato. Il motore TDI 140 CV, ad esempio, con cambio manuale a 6 marce, nel ciclo combinato consuma soltanto 5,3 litri per 100 km (a fronte di emissioni di CO2 pari a 138 g/km). La straordinaria coppia massima di 350 Nm è disponibile già da 1.750 giri.

Equipaggiamenti di serie: Cross significa anche esclusività
Di serie la Cross Golf offre specchietti retrovisori a regolazione elettrica e riscaldabili, gruppi ottici posteriori con tecnologia LED, vetri atermici oscurati, luci diurne e chiusura centralizzata con radiocomando. La dotazione degli interni è particolarmente ricca, con elementi quali climatizzatore semiautomatico Climatic, sedile del guidatore regolabile in altezza, alzacristalli elettrici (anteriori e posteriori), piantone dello sterzo regolabile in altezza e profondità, indicatore multifunzione, sbloccaggio a distanza del tappo del serbatoio, cassetto portaoggetti refrigerato dotato di serratura, luci di lettura anteriori, cassetto portaoggetti sul padiglione e in tutte le porte e, nelle porte anteriori, anche un portabottiglie da 1,5 litri.
Interni in pelle (Vienna), fari bixeno con luce di svolta e telecamera per la retromarcia sono solo alcuni degli optional offerti per la Cross Golf. Chi vuole parcheggiare in tutta semplicità può ordinare la Cross Golf con il Park Assist e lasciare che faccia tutto da sola. Sempre a richiesta, la nuova Cross Golf si può dotare di regolatore automatico della distanza (ACC) che, grazie a un radar, mantiene la giusta distanza dal veicolo che precede

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Sbk 2010 – Una vittoria a testa per Haslam e Haga in Spagna

Scatta il 9 maggio a Misano il Trofeo Italiano Amatori 2010