in

AMG S 63 – In arrivo una berlina da oltre 600 cv!

Tempo di lettura: 2 minuti

AMG S 63 è una berlina con performance da paura!

Un esemplare della futura AMG S 63 berlina prossima alla sua introduzione sul mercato, è stato fotografata durante i suoi test, pesantemente camuffata.

AMG S 63

Addirittura anche nel logo, ma la griglia Panamericana anteriore, le ruote più grandi ed i terminali di scarico aggressivi indicano che questa è la variante AMG della Classe S.

I nuovi modelli dovrebbero uscire il prossimo anno , con il lancio previsto verso la fine del 2021 sia per la  AMG S 63 che per la S 73.

Ed è ovvio che tutte le caratteristi  che   si ritrovano sulla nuova Classe S saranno proprie anche della S 63 come le sospensioni pneumatiche raccordate e l’impianto di sterzo a quattro ruote motrici, oltre ad un impianto frenante più potente.

Ovviamente la novità più rilevante è nascosta nel cofano della nuova AMG S 63

Poiché la nuova versione della vettura sarà dotata per la prima volta di un propulsore ibrido plug-in. In effetti si tratterà di un powertrain composto dal V8 biturbo da 4.0 litri, abbinato ad un motore elettrico per sviluppare una potenza di circa 700 CV , a fronte dei 612 o 639 CV offerti dal modello attuale.

Qualora l’incremento di potenza non fosse ritenuto sufficiente, gli acquirenti potranno optare per la AMG S 73, che utilizzerà lo stesso propulsore termico ma un motore elettrico più potente in grado così di sviluppare qualcosa  come 800 CV .

Ed anche questa nuova versione è stata sorpresa ad effettuare negli ultimi tempi i test su strada.

L’autonomia che questa vettura dovrebbe assicurare sarà di circa 100 km, la stessa peraltro che sarà offerta dalla prossima variante ibrida plug-in S580e.

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Ferrari F40

Ferrari F40 – A 80 anni c’è chi la guida ogni giorno!

Fiat Argo

Fiat Argo – Pronto per il debutto in Brasile