Menu

Purosangue il futuro SUV di casa Ferrari

Purosangue è in avanzata fase di sviluppo.

Arrivano così le prime foto dai social, di un muletto che ritrae la futura Ferrari Purosangue in uno dei suoi tradizionali e quotidiani test su strada. 

Ferrari Purosangue

Sarà una vera e propria rivoluzione a Maranello, ma del resto, dopo la Porsche Cayenne, Macan e soprattutto dopo il grande riscontro di pubblico della Lamborghini Urus è tempo anche per il Cavallino Rampante, lasciare una novità nel segmento dei SUV. 

Purosangue non tradirà il DNA sportivo del marchio 

Se nei primi prototipi sorpresi durante i test, si intravede una carrozzeria della GTC4 Lusso, coupé tra l’altro recentemente uscita fuori produzione, è nei particolari che ritroveremo ancora una volta, un qualcosa di nuovo ed estremamente innovativo. 

Un prototipo che sembra una GTC4 Lusso ma la cui elevata altezza da terra e tradisce la vera natura. 

Quando arriverà la Ferrari Purosangue ?

Difficile ipotizzarne una commercializzazione a stretto giro, sia la pandemia ma anche la situazione economica delicata, hanno portato ad un ulteriore slittatamento dei tempi .

Con molta probabilità arriverà verso la fine del 2022, anche se già un anno fa, il marchio modenese ne aveva annunciato un effettivo arrivo entro due anni. 

Sul fronte motoristico, sicuramente non ci sarà un V12, troppo ingombrante e costoso, unità che nonostante le promesse di Maranello, di mantenerlo in produzione, ritroveremo sulla futura 812 GTO .

Sarà ancora una volta l’ibrido a fare da padrone, dunque facile aspettarsi motori V6 bi-turbo con potenze nell’ordine dei 650 – 720 cavalli. 

Dal punto di vista delle prestazioni pure, il riferimento da battere è la Urus, SUV che rispecchia appieno il carattere racing del marchio Lamborghini, una vettura che nel classico 0 – 100 km/h stacca tempi nell’ordine dei 3 secondi e mezzo per una velocità massima superiore ai 300 km/h.

Dunque il futuro SUV Ferrari dovrà essere altrettanto veloce, cattivo ed ovviamente avere la trazione integrale!

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter