Menu

Aston Martin Victor by Q oltre l’essenza!

Aston Martin Victor è l’ultima creazione del Reparto Q  della Casa di Gaydon.

E’ questo un reparto che si occupa di costruire modelli one-off e la nuova Aston Martin Victor è uno di questi.

Aston Martin Victor by Q

Tanti sono nella vettura i richiami al passato, ma il telaio e la monoscocca sono il presente, perché realizzati in fibra di carbonio.

Una Aston Martin Victor che si ispira alla One-77

Il telaio, aggiornato, è stato infatti ripreso dalla hypercar One-77 costruita dal 2009 al 2012  in 77 esemplari, così come alcuni elementi sono stati ripresi dalla Vulcan costruita dalla Casa inglese dal 2015.

E sempre dalla velocissima Vulcan arrivano anche le sospensioni.

Le linee armoniche e sinuose fanno ricordare  due vetture degli anni ’70, la V8 Vantage e la V8 DBS, realizzate sotto la presidenza di Victor Gauntlet: ed ecco l’omaggio al presidente nel nome della nuova vettura .

L’abitacolo è nello stile della casa automobilistica inglese: gran parte del telaio, essendo in fibra di carbonio, è a vista ed in contrasto con  le pregiate pelli Forest Green e Conker Bridge of Weir, mentre tutta la parte superiore è in cashmere.

Sul cruscotto sono presenti rifiniture in noce con il pomello del cambio in legno.

Per altre parti del telaio sono stati usati elementi in alluminio anodizzato e titanio lavorato e lucidato.

La propulsione è affidata all’iconico V12 da 7,3 litri che, grazie anche alle cure di Cosworth, è capace di sviluppare una potenza di 836 CV con una coppia di 821 Nm .

Il cambio, nel solco della sportività e tradizione, è un manuale a sei marce realizzato dalla Graziano Trasmissioni di Torino, con chiaro riferimento alle auto sportive del passato.

Un prezzo proibitivo quello della Aston Martin Victor

Sul prezzo dell’auto sul mercato non c’è alcun riferimento, ma c’è da giurare, ma essendo la vettura una one-off, si è parlato di un prezzo superiore ai 2 milioni e settecentomila euro.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter