Menu

Subaru BRZ 2022: quattro cilindri in linea o boxer?

Subaru BRZ nella versione 2022 è stata sorpresa durante test di prova.

Da un primo sguardo, togliendo idealmente le camuffature, la Subaru BRZ si presenta con proporzioni simili al modello attualmente in circolazione, ma ogni componente della carrozzeria  è completamente nuovo.

Subaru BRZ 2022

Il frontale della vettura è semplice ma nello stesso tempo elegante, con una griglia obliqua, prese d’aria verticali e parafanghi anteriori  compressi.

Nuovo look per la Subaru BRZ

Osservata di profilo, la vettura  richiama  la Lexus RC, con i vetri posteriori angolari ed un lunotto che si restringe verso il bagagliaio con i gruppi ottici a LED che sono uniti da una striscia luminosa per tutta la larghezza della vettura.

Nella parte bassa un grande diffusore dalla forma particolare racchiude una coppia di grandi terminali di scarico.

Nell’abitacolo, considerato che nel modello attualmente in circolazione gli interni non sono certamente il top, possiamo aspettarci una migliore qualità degli stessi con infotainment  e connettività all’ultimo grido oltre all’avanzato sistema di assistenza alla guida EyeSight di Subaru.

La vettura dovrebbe essere assemblata su una versione aggiornata della piattaforma BRZ, perché i possibili numeri di vendita di una macchina sportiva non giustificano l’adozione di una nuova piattaforma.

Boxer o in linea per la futura Subaru BRZ

Sul propulsore che sarà alloggiato nel cofano, circolano voci contrastanti.

Il candidato più probabile può essere  il 2.4 litri FA24 di Subaru, un boxer a quattro cilindri turbo  capace di  erogare una potenza di  260 CV  con una coppia massima di 376 Nm , che al limite, potrebbe essere portato a 300 CV nelle versioni più performanti.

Altri possibili candidati potrebbero essere il boxer FA20 da 2.0 litri,  aspirato, dell’attuale BRZ, o il nuovo CB18 di Subaru da 1.8 litri turbocompresso quattro che ha debuttato nella nuovissima Levorg wagon.

Quest’ultimo è in grado di erogare  175 cavalli e potrebbe equipaggiare il modello  entry level  della nuova gamma BRZ.

Come già sulla versione attuale la potenza verrà inviata alle ruote posteriori tramite un cambio manuale a 6 marce o un automatico, sempre  a 6 rapporti.

La nuova vettura potrebbe fare il  suo debutto già alla fine di quest’anno, oppure al massimo, all’inizio del 2021, con le versioni Sti che saranno lanciate in un secondo momento.

Giuseppe Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter