Menu

Peugeot 3008 2021: in arrivo un facelift soft!

Peugeot 3008 2021 sarà presentato il 1 Settembre

La presentazione avverrà come consuetudine, viste anche le norme anti Covid, online, la nuova Peugeot 3008 2021 si rifà per l’occasione il look e non solo…

Peugeot 3008 2021

Avrà un frontale che riprenderà quanto già apparso sulla neonata 208 e 508, con un’ampia mascherina tridimensionale che separerà i nuovi gruppo ottici full LED.

La nuova Peugeot 3008 2021 sarà ancora più dinamica

Rispetto al modello attuale, punterà sulla dinamicità e vivacità stilistica, grazie anche a gruppi ottici totalmente rivisti.

Nel frontale due lunghe “zanne” sostanzialmente riportano il crossover francese sulla stessa linea della 208.

Anche al retro la principale novità sarà data dai nuovi fari e paraurti posteriore.

Internamente le modifiche si limiteranno al nuovo sistema di infotainment con display più grande ed al rinnovato i-cockpit che offrirà maggiori informazioni con grafica 3D.

Invariate le motorizzazioni della nuova Peugeot 3008 2021

Dal punto di vista prettamente tecnico, non ci dovrebbero essere grosse novità, anzi, il crossover francese continuerà a puntare sulle motorizzazioni ibride benzina: il quattro cilindri in linea da 1,6 litri continuerà ad esser proposto sia con alimentazione ibrida che plug-in hybrid.

La versione plug-in hybrid dovrebbe esser battezzata con il nome Hybrid4 e rappresenterà la motorizzazione di punta, grazie anche ai suoi 296 cavalli e circa 50 chilometri di autonomia in modalità full electric.

Attualmente la 3008 , nel suo segmento di appartenenza, è il terzo crossover più venduto in Europa, preceduto dalla Nissan Qashqai di un migliaio di unità e dalla Volkswagen Tiguan, vettura che nella prima metà del 2020, nonostante la forte contrazione delle immatricolazioni, ha fatto registrare circa 14.000 unità vendute.

Il conto alla rovescia è iniziato, sicuramente la casa del Leone riserverà qualche novità per gli allestimenti, anche se, visto il suo successo consolidato, difficilmente possiamo pensare ad una rivoluzione di gamma e motorizzazioni.

Del resto perché cambiare un’auto, rivoluzionandola, se in Europa è tra le preferite?

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter