Menu

Ferrari Portofino : un V8 che suona come un V12!

Ferrari Portofino è una sportivissima con carrozzeria coupè /cabriolet prodotta Casa di Maranello dal 2018.

Il Centro Stile Ferrari nella sua progettazione hanno tratto spunto da vetture precedenti come la 365 GTB/4 Daytona e la 812 Superfast , ma alla fine hanno realizzato una due volumi fastback, pur se la stessa è una soluzione abbastanza originale per una vettura dotata di tetto RHT, (acronimo di Retractable Hard Top) che può essere aperto o chiuso in 14 secondi ed azionato anche con l’auto in movimento a bassa velocità.

Ferrari Portofino

 

 

Di questa soluzione ne ha tratto beneficio l’auto,  che si presenta con una linea slanciata, aggressiva e moderna.

Nel frontale, l’elemento più innovativo è l’ampia presa d’aria centrale necessaria per il raffreddamento del propulsore, mentre sul cofano sono stati ricavati due sfoghi di aria per la fuoriuscita di aria calda dal motore.

I fari, con tecnologia full LED,  terminano alla confluenza di  due canali aerodinamici che convogliano i flussi di aria verso le ruote anteriori.

Nell’abitacolo, la bellezza artigianale Ferrari la si nota dovunque ed è abbinata ad una dotazione di sistemi di controllo HMI, acronimo di Human Machine Interface, che prevedono un quadro strumenti con doppio display TFT : al centro non poteva non esserci il contagiri analogico in asse con il volante, dotato di un manettino per poter seleziona re una delle modalità di guida  da scegliere fra la “Comfort”, la “Sport” e “ Esc Off” .

Quest’ultima modalità esclude ogni sistema di controllo ed è la modalità giusta per l’uso in pista della vettura. Anche il passeggero ha il suo display : connesso al quadro principale fornisce indicazioni sulla velocità, sui regimi del motore, sul rapporto di cambio utilizzato, quasi a dargli la sensazione di essere il conducente della vettura.

Ma passiamo alla parte più “nobile” della vettura: il propulsore è un V8 da 3.9 litri sovralimentato da due compressori con turbine twin scroll.

E’ capace di sviluppare una potenza di 600 cv, con una coppia di 760 Nm, capace di raggiungere una velocità massima di 320 km/h ed accelerare da 0 a 100 km/h  in 3,5 secondi.

Il propulsore è abbinato ad un cambio robotizzato a doppia frizione a 7 marce, anche con comando al volante.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter