Menu

Elettrico, ibrido ed idrogeno: la mobilità secondo Hyundai

Hyundai svela i suoi programmi sul futuro della mobilità.

Grazie ad un’offerta variegata che spazia dall’elettrico all’ibrido passando persino per l’idrogeno, Hyundai offre una gamma di modelli concreti, reali e divertenti da guidare.

Hyundai Nexo

Andrea Crespi – Managing Director Hyundai Italia
“Le soluzioni che abbiamo in gamma sono un’ottima base di partenza per dar vita ad una strategia costruttiva differente rispetta a quella dei nostri competitor.
Hyundai vuole diventare uno Smart Solution Mobility Provider entro il 2025.
L’obiettivo è di raggiungere le 670.000 unità elettriche l’anno e dotare tutti i suoi veicoli di sistemi di guida autonoma di livello 2-3 entro il 2025.
La nostra priorità è quella di migliorare la vita delle persone, il cliente ha la massima priorità, lavoriamo sul valore del tempo delle persone.
Coraggio, ambizione, rispetto per l’ambiente, la tecnologia ad idrogeno ha richiesto un investimento di 6,7 miliardi di dollari, l’incremento della capacità produttiva di sistemi a celle a combustibile previsto entro il 2030, prevede un investimento di ulteriori 46 miliardi di euro.
Una chiara priorità nel disegno della strategia del futuro, una gamma molto più ampia rispetto a quella odierna.
Il tema chiave è la realizzazione di una piattaforma sulla quale saranno costruite le vetture elettriche del futuro (E-GMP).
High power charger!!!

Progetti nel concreto e nel mondo delle competizioni
Hyundai Veloster N ETCR, una vettura appartenente al Campionato Turismo, dotata di un propulsore totalmente elettrico, un’auto a trazione posteriore con motore centrale in grado di sfidare la concorrenza endotermica.

Anche nell’idrogeno Hyundai vanta un’esperienza ultra decennale: a partire dal 1998, i passi compiuti nelle alimentazioni alternative, sono tangibili e concreti.

La Nexo è una berlina ad idrogeno, realmente commercializzata e con un’autonomia di oltre 660 km!!!

La gamma elettrica presente sul mercato e marchiata Hyundai è di tutto rispetto: ibride, mild-hybrid, elettriche ed a idrogeno, una prerogativa unica di questo marchio.

Nexo è una berlina ad idrogeno con 666km di autonomia, Kona Electric supera i 440 km: una base di partenza ideale per aumentare l’offerta di vetture ad alimentazione alternativa nei prossimi mesi.

Auto elettriche ed ibride che sono anche divertenti da guidare, accessibili a tutti e con autonomie considerevoli e credibili.

La promo che abbraccia la Kona Electric prevede una soluzione di ricarica facile ed a 360 gradi: dalla wallbox installata da un tecnico Enel X all’offerta di ricarica sul territorio.

Il cliente così si avvicina al mondo elettrico con un unico interlocutore: il concessionario.

La JuiceBox da 3,7 e 7,4 kW prevede diverse soluzioni finanziarie a misura del cliente.

Kona Electric, Ioniq e Nexo, sono solo alcune delle vetture che entro Dicembre 2020, Hyundai proporrà!
Il brand automobilistico coreano offrirà soluzioni elettriche per il 90% della sua gamma (ad eccezione della i10), nel breve termine.

Stefano Zappettini – Product Manager Hyundai Italia
“Il percorso di elettrificazione di Hyundai offre diversi step.
La Ioniq e’ l’unica vettura (berlina cinque porte) attualmente presente sul mercato ad essere disponibile con tre diverse alimentazioni.
Il model year 2020 prevede un netto miglioramento del comfort, con nuove soluzioni in tema di sicurezza e connettività.
Design, efficienza, sicurezza, connettività.
Esteticamente sono stati rivisti i cerchi (16 e 17 pollici), nuovo è il frontale con fari a Led (anche al posteriore).
Le vere novità tuttavia sono presenti nell’abitacolo: nuovi materiali, nuovi comandi clima touch, nuova strumentazione ed infotainment.
Sia il modello totalmente elettrico che mild-hybrid hanno una potenza massima di 105 kW, sono a trazione posteriore e dotati di un cambio automatico a 6 rapporti DCT.
La strumentazione è da 7 pollici, i paddle permettono di gestire la frenata al fine di una maggiore ricarica della batteria.
Novità anche per gli Eco ADAS: la vettura riconosce il percorso impostato, ottimizzando consumi ed energia, per la massima efficienza.

Hyundai Kona Electric
Diverse le novità presenti su questo aggiornamento: una nuova batteria da 38,3 kWh (+36% dì capacità), un’autonomia di 311 km, un propulsore da 136 cavalli e 200 Nm di coppia massima.
Cambia anche lo schermo centrale da 10,25 pollici con bluelink, un sistema di connettività uomo / macchina che permette una conoscenza totale del veicolo anche da remoto.
Il prezzo di listino della nuova Hyundai Ioniq Hybrid è di 29.300, il vantaggio cliente è di 3.950 €, il prezzo vendita è di 26.150€, l’offerta prevede una rata mensile di 270€ per 48 mesi compreso incendio e furto.

Hyundai Kona Electric M.Y. 2020
Ha 449 km di autonomia, un caricatore trifase, la connettività bluelink, un touch screen da 10,25 pollici ed un servizio ecall standard.
Il suo prezzo di listino è di 38.300€, il vantaggio cliente è di 9.300€, per un prezzo finale di 29.000€: la rata mensile prevista è di 299€ al mese per 36 mesi, incendio e furto inclusi.
I sistemi di guida assistita di ultima generazione sono presenti in misura massiccia anche sulla Kona Electric.

Prova su strada Hyundai Nexo Hydrogen
Una gran bella novità reale e commercializzata, oltretutto dotata di una alimentazione alternativa.
Ha un cuore elettrico capace di una potenza massima di 163 cavalli (120 kW), con ben 395 Nm ed un’autonomia che arriva fino a 666 km; le sue batterie sono ad alto voltaggio con una capacità di 1,56 kWh (output 40 kW).
Il serbatoio ad idrogeno ha una capacità di 156 litri.
Abbiamo percorso pochi chilometri nel cuore di Milano, la prima impressione è stata quella di guidare una “normale” auto elettrica ma con una accelerazione di tutto rilievo.
Silenziosissima, confortevole, è un’autentica ammiraglia, la strumentazione totalmente digitale offre spunti decisamente interessanti: quando si deve svoltare, inserendo il classico indicatore di direzione, una telecamera presente a ridosso degli specchi retrovisori offre immagini chiare e nitide su tutto ciò che sta avvenendo sul lato interessato.
Efficiente, potente, aerodinamica, le maniglie a scomparsa, così come i cerchi totalmente “carenati” ed un corpo vettura affusolato, danno chiaramente l’idea di cosa si sta guidando: un’auto del futuro commercializzata nel presente.

Prova su strada Hyundai Kona Electric (39,2 kWh)
Il cuore dell’offerta elettrica Hyundai, un SUV compatto, accattivante e green.
La versione da noi provata è quella da 39,2 kWh, si tratta di una delle due varianti offerte per il mercato italiano, l’altra, quella più potente, ha una capacità di 64 kWh, una potenza massima di 204 cavalli ed una coppia di 470 Nm.
Il silenzio anche qui regna sovrano, l’estetica rivista rispetto alla versione normale ed ibrida, prevede una mascherina frontale specifica, così come i cerchi, del resto bisogna ottimizzare ogni aspetto per la massima efficienza, in questo caso aerodinamica.
Scattante, pratica ed ecologica, sembra un orologio svizzero tanta la sua precisione di guida e funzionamento, nel traffico cittadino di Milano, complice anche una trasmissione dolce nelle cambiate, la Kona Electric avvolge per via del suo comfort indiscusso.
La poderosa coppia del motore elettrico si fa sentire, i 395 Nm, consentono al SUV elettrico uno 0 – 100 km/h in 7,6 secondi, un tempo paragonabile a quella di una sportiva, endotermica, di qualche anno fa.
Interessante, moderna, pratica e con un’autonomia di tutto rispetto, gli oltre 300 km dichiarati dalla casa madre, sono realistici, anzi, utilizzando con parsimonia l’acceleratore, le medie di consumi di energia sono incredibili, complice anche un ottimo recupero dell’energia in frenata.
Hyundai Kona Electric è la porta di entrata ad un mondo fatto di rispetto per l’ambiente e di energie alternative, il provare per credere mai come in questo caso, sembra più che mai, valido!!!

Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it 

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter