Menu

Elettrificazione per la nuova Volkswagen Passat GTE

nuova volkswagen passat

Il countdown è iniziato: a settembre la Volkswagen introdurrà sul mercato una versione profondamente aggiornata dal punto di vista tecnico della nuova Passat .

Grazie ai sistemi di infotainment di nuova generazione (MIB3), la nuova Volkswagen Passat è in grado, a richiesta, di essere sempre collegata online, introducendo così a bordo nuove funzioni e servizi all’avanguardia.

Al tempo stesso, una serie di nuovi sistemi di assistenza, come il Travel Assist , aumentano sicurezza e comfort, facendo della Passat la prima Volkswagen in grado di viaggiare in modalità parzialmente automatizzata fino a una velocità di 210 km/h. 

La bestseller sarà nuovamente proposta nelle versioni berlina e Variant.

Uno degli highlight della gamma è rappresentato dalla nuova versione della Passat GTE : si tratta del primo modello di una nuova generazione di modelli ibridi plug-in firmati Volkswagen con un’autonomia nettamente più elevata. 

La peculiarità è rappresentata da una batteria con una capacità superiore che, nel caso della Passat, si traduce in un incremento del 31%. Grazie ai 13 kWh di energia immagazzinata, l’autonomia in modalità elettrica nel nuovo ciclo WLTP aumenta ora fino a 55 km per la Variant e fino a 56 km per la berlina.

 Tali valori corrispondono a circa 70 km nel ciclo NEDC (20 km in più rispetto al modello precedente), rivoluzionando completamente l’esperienza al volante della Passat GTE. 

Perfino in metropoli con milioni di abitanti come Berlino o Parigi, infatti, la maggiore capacità della batteria è sufficiente per percorrere la maggior parte delle distanze giornaliere in modalità completamente elettrica, ossia a emissioni zero. 

Grazie alla modalità ibrida configurata ex novo, adesso risulta nettamente più facile immagazzinare una quantità di energia elettrica sufficiente anche durante un lungo tragitto, allo scopo di poter viaggiare in ambito urbano a emissioni zero una volta arrivati nei pressi della meta cittadina.

Per quanto riguarda i Turbodiesel, sulla Passat debutta il 2.0 TDI Evo di nuovo sviluppo da 150 CV. Questo innovativo quattro cilindri, che produce una quantità di CO2 decisamente inferiore rispetto all’analogo propulsore del modello precedente, va considerato come il precursore di una nuova generazione di motori Diesel.

Per quanto riguarda le emissioni, il 2.0 TDI Evo sulla nuova Passat debutta con un doppio sistema SCR e con un doppio dosaggio di AdBlue. 

Gli altri tre motori ad accensione spontanea della Passat erogano rispettivamente 120, 190 e 240 CV, mentre la gamma italiana delle motorizzazioni benzina comprende il TSI con 150 CV. 

Tutti i propulsori TSI e TDI rispettano la norma sui gas di scarico Euro 6d-TEMP.

Ogni nuova Passat – non importa se a benzina, Diesel o ibrida – è equipaggiata con un filtro antiparticolato.

Lo specialista danese dell’Hi-Fi, Dynaudio ha adattato nei minimi dettagli il sound system da 700 Watt di potenza in funzione dell’abitacolo della nuova Passat per garantire la riproduzione della musica a bordo, a prescindere dalla sorgente sonora, con il migliore audio mai ascoltato prima d’ora su una Passat. 

ReporTMotori TV

Newsletter