Menu

Trazione integrale e posteriore per la futura BMW M3

BMW M3

Dopo il recente debutto sui mercati internazionali della nuovissima BMW Serie 3 con tutta l’articolazione di gamma, non per ultima, la M340i, in Germania si lavora sulla futura M3 .

A dispetto della sorella maggiore che propone per la prima volta, sia pur in una forma evoluta ed adattata all’intensa guida sportiva ed in pista, il sistema di trazione integrale, la futura BMW M3 potrebbe continuare ad adottare la trazione posteriore.

Cambio doppia frizione, differenziale autobloccante, assetto adattivo, sono solo alcuni degli assi nella manica della futura BMW M3 , berlina che darà poi seguito alla commercializzazione della sorella coupé, la M4 .

La vera novità che BMW potrebbe proporre, vista anche la concorrenza, vedi Mercedes-AMG con la trazione integrale 4Matic , così come Audi con la Quattro, sarebbe quella di introdurre in listino una duplice versione, a trazione posteriore ed integrale.

La concorrenza da sfidare sarà dunque l’ Audi RS4 Avant e la Mercedes-AMG Classe C63 , ma la nuova BMW M3 potrebbe riservare qualche sorpresa anche dal suo 6 cilindri sovralimentato: rumors di rete lo danno accreditato di una potenza di oltre 500 cavalli, grazie all’unità ibrida…

 

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter