in

Hatchbach o 5 porte che sia, arriva la nuova Mazda3

Tempo di lettura: < 1 minuto

nuova Mazda3

Per tutta la rete impazzano  le foto della futura Mazda3 model year 2019.

Debutterà in occasione del Salone dell’Automobile di Los Angeles, la futura Mazda3 dovrebbe esser proposta sia in versione hatchback che berlina.

Rappresenterà unitamente alla nuova Mazda2 la versione d’accesso al mondo Mazda, per certi versi quindi un modello easye e maturo, in grado, con poche battute, di rappresentare appieno le novità che all’interno del marchio giapponese, sono proposte sulla nuova gamma di veicoli 2019.

Rispetto ai modelli analoghi sorpresi durante gli ultimi test, il prototipo Mazda3 non è stato debitamente camuffato, vuoi perché i giochi oramai sono quasi fatti, vuoi perché potrebbe anche trattarsi di una strategia del marchio, così come è accaduto per modelli della concorrenza, versi Volkswagen Golf ed Audi.

Che sia a tre o cinque porte, la futura Mazda3 avrà un look decisamente moderno e contenuti che fin da ora sono proposti sulle sorelle maggiori, la filosofia SkyActiv sarà rispettata appieno, così come quello spirito da guerriero che pone il guidatore al centro di tutto, con un tutt’uno con la vettura.

La filosofia dello “Jinba ittai” ancora una volta prevarrà portando una ventata di concretezza nel segmento di appartenenza della futura e nuova Mazda3 .

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Nel 2019 debutta il trofeo Moto Guzzi Fast Endurance

Trazione integrale e posteriore per la futura BMW M3