Menu

Il Mondiale SBK torna in Germania sul circuito del Lausitzring

Il MOTUL FIM Superbike World Championship è tornato dopo sei settimane di pausa al Lausitzring e rimangono cinque round da disputare, in cui la lotta al titolo è tutt’altro che conclusa.

L’attenzione sarà sul padrone di casa Stefan Bradl (Red Bull Honda World Superbike Team), che farà il suo ritorno al Lausitzring , ma non dimentichiamo Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), che comanda la classifica della serie in vista del Prosecco DOC German Round in Germania, un appuntamento che non sarà facile. Con metà della stagione già archiviata, è giunto il momento di passare alla seconda parte del campionato in cui la lotta al titolo sarà più agguerrita che mai.

Finora Rea ha mancato il podio solo in un’occasione, avendo mantenuto un grande ritmo in pista che l’ha portato ad avere un vantaggio di 59 punti sul compagno di squadra Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) . L’anno scorso sulla pista tedesca il nord-irlandese aveva vinto Gara2 sul bagnato, dopo la caduta avvenuta in Gara1, e durante la pausa estiva ha girato sulla pista tedesca in occasione di un test, nel quale ha siglato diversi tempi buoni sui 4.255 km .Il 30enne quindi ha già lavorato sul set up e punta a replicare la buona prestazione dello scorso anno.

Il secondo posto in campionato è di Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) che renderà la vita difficile a Rea in Germania. Il britannico, dopo un inizio condizionato da un problema fisico, ha conquistato due vittorie negli ultimi tre round ed è un serio contendente al titolo. Il pilota dello Yorkshire, fiducioso dopo i due giorni di test svolti, si dirige in Germania avendo come obiettivo il titolo.

In continuo recupero dall’infortunio rimediato a Misano, Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) spera di ritrovare il grande ritmo che aveva mantenuto lo scorso anno nella seconda parte del campionato, quando aveva vinto sette delle ultime otto gare. Con quattro successi ottenuti finora, dopo un buon test svolto al Lausitzring durante la pausa estiva, Davies tornerà a lottare con la sua Panigale in terra tedesca.

Il compagno di squadra Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati) spera di ripetere la sua eroica prestazione di Misano, dove l’italiano si è assicurato la sua prima vittoria da quando è tornato nella serie. L’italiano farà il suo debutto sulla pista del Lausitzring, ma dopo il test estivo a luglio, sarà pronto a combattere con un buon ritmo. Grazie alla buona esperienza alle spalle, sarà interessante vedere quanto velocemente si adatterà al circuito con la Panigale.

Fresco della vittoria della 8 Ore di Suzuki, Alex Lowes (Pata Yamaha ufficiale WorldSBK Team) correrà le ultime gare del campionato forte della fiducia ottenuta in Giappone. L’inglese, che è già a quota due podi quest’anno, lotterà per colmare il divario da Kawasaki e Ducati, e con l’aiuto del suo team e del suo compagno di squadra Michael van der Mark (Pata Yamaha ufficiale WorldSBK Team) dovrà lavorare sodo per essere competitivi in Germania.

Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse) occupa l’ottavo posto nella classifica del campionato, e nonostante abbia avuto un inizio difficile, ha lottato per la top 10 con molta tenacia. Il britannico ha lavorato molto sulla moto italiana e finora si è assicurato sei top 6 e punta a migliorarsi in Germania, dove l’anno scorso concluse entrambe le gare nelle prime cinque posizioni.

Jordi Torres (Althea BMW Racing Team), invece, dopo quanto di buono ha fatto vedere a Misano, mostrerà in Germania e nella seconda metà del campionato la fiducia finora conquistata. Sapendo di poter lottare nella parte alta della classifica – e grazie al nuovo regolamento della griglia di partenza in Gara2 – lo spagnolo spera di avere un fine di stagione davvero solido e in Germania punta a un buon risultato, considerando la sua grande prestazione del 2016.

Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) è decimo nella classifica generale e date le buone sensazioni alla guida della RSV4 negli ultimi round, spera di iniziare al meglio questa seconda parte di stagione nel WorldSBK.

Il Red Bull Honda World Superbike Team schiera in pista per questo fine settimana Davide Giugliano , che torna nel paddock per il 2017 al posto di Nicky Hayden. Il romano ha svolto un test per il team nel mese di luglio e sarà interessante vedere come andrà il fine settimana in terra tedesca per lui e Stefan Bradl.

ReporTMotori TV

Newsletter