in ,

Una crescita costante quella della filiale Mercedes-Benz Roma

Tempo di lettura: 2 minuti

La filiale Mercedes-Benz Roma è presente sul territorio romano con 10 location, di cui 6 dedicate all’assistenza.

Nel 2016, Mercedes-Benz Roma ha venduto 7.745 Mercedes, oltre 10.600 smart, 1.008 Van e ben 5.503 vetture usate.

Il post sales ha generato un fatturato di 31,8 milioni di euro.
Giornalmente vengono forniti pezzi di ricambio ad oltre 1.400 officine indipendenti e servizi autorizzati.
Il fatturato nel 2015 è stato di 393.191 milioni, nel 2016 498.389 €

Mercedes-Benz Roma nella Capitale, ha una presenza importante sul territorio romano, anche nel mese di Gennaio 2017, la casa della stella a tre punte è leader davanti a BMW ed Audi.

Anche per smart, Mercedes-Benz Roma è il più grande dealer al mondo, seguito solo dalla filiale di Parigi.
Sono impegiegati 437 dipendenti.
Nel 2016 è il Performance Center AMG più forte in Italia, avendo venduto oltre 100 vetture: in atto ci sono molti eventi al fine di coinvolgere clienti e potenziali acquirenti.

La strategia in atto punta sul digitale, il mondo della comunicazione sta cambiando, i clienti desiderano sempre più informazioni: l’obiettivo della Mercedes-Benz Roma è crescere con il fatturato, grazie ad una ottimizzazione del Best Customer Experience : Customer (attività dedicate al cliente), Retail (l’accoglienza in concessionaria), Digital Vehicle & Mobility , canali Digital.
Una comunicazione 24/24, 7 giorni su sette.

Nel Customer è stato creato una relazione attiva, se la tendenza era quella di aspettare il cliente in officina e concessionaria, in Mercedes si è deciso di diventare pro-attivi, anticipando le esigenze del cliente, fornendogli al momento giusto, ciò di cui ha bisogno. Per fare questo, c’è bisogno di sapere come si comporta il cliente, come utilizza la sua autovettura: tutto ciò avviene attraverso una banca dati di 24.000 clienti (inbound) ed oltre 43.000 in outbound.
Benito de Filippis : “Il cliente è disposto a parlarti solo se in quel momento offri ciò di cui ha bisogno ed interesse”.

Il Digital è web, è app, è social network, è big data: il cliente stesso riceve informazioni attraverso questi canali. Il post vendita sarà offerto anche online, una sorta di booking degli appuntamenti, in modo da poter prenotare l’assistenza a seconda delle proprie esigenze.

Retail: ci sono degli specialisti che spiegano all’acquirente il prodotto, informandolo sulle caratteristiche della vettura.

Digital Vehicle Mobility: è il futuro, esser connessi con il cliente 24/24. Al momento della consegna, se il cliente è d’accordo, la sua vettura è costantemente collegata ad una centrale in modo che si è sempre informati di tutto ciò che accade nell’utilizzo dell’auto. Dall’incidente al soccorso, attraverso il sistema canbus, i più rilevanti problemi vengono prontamente affrontati: nel caso di una anomalia, quando il cliente arriva in officina, il service ha già disponibile il nuovo prodotto.
In futuro, anche le vetture usate firmate Mercedes, potranno usufruire di questo servizio grazie ad una scatola nera presente ed installata sulla vettura.

a cura della Redazione di ReportMotori.it
redazione@reportmotori.it

Scritto da admin

Mclaren-Honda, la power unit non va: Ojjeh chiama la Mercedes

Magneti Marelli porta la tecnologia a bordo dei nuovi SUV