Menu

Potenza del motore? No, dell’impianto frenante!

Hanno un compito difficile, frenare la potenza della nostra auto, ma come funzionano e di quali materiali sono fatti i dischi freno ?

Partiamo dal presupposto che per andare forte, in pista soprattutto, bisogna sapere frenare, quindi occorre poter contare su un impianto frenante, composto da dischi freno, pinze e pastiglie, che sia in grado di svolgere perfettamente il suo lavoro.

I dischi freno sono fondamentali nel garantire una potenza frenante adeguata alla massa e potenza della vettura ma anche ad assicurarne la stabilità: un disco usurato causa spesso uno scompenso della frenata obbligando l’automobilista a fastidiose correzioni con il volante.

Esistono vari dischi freno, da quelli forati e beffati a quelli in carboceramica, di solito sulle auto moderne, sono autoventilanti, ovvero al loro interno sono presenti delle fessure che aiutano un veloce smaltimento del calore.

Di solito i dischi freno sono sempre montati sull’avantreno, in passato si usava molto l’abbinamento con i tamburi posteriori, oggi la quasi totalità delle vetture ne monta quattro, uno per ogni ruota, proprio per garantire efficacia della frenata e modulabilità.

 

ReporTMotori TV

Newsletter