Menu

La barriera ai residui metallici nel motore parte dal filtro olio

Preserva il motore dall’usura, ne allunga la vita e le prestazioni: il filtro olio spesso viene trascurato, è interessante capire, il perché va sostituito.

Partiamo dal presupposto che un auto per consumare poco deve esser perfettamente efficiente, quindi dall’ impianto frenante, al motore, agli ammortizzatori, al filtro olio , ogni componente presente in un auto deve funzionare perfettamente per avere risultati in linea con quanto dichiarato dalla casa costruttrice.

Consumi, una parola che l’automobilista conosce bene e che spesso viene utilizzata per spronarlo all’acquisto di un auto: ma nel calcolo litro per chilometro, vari sono gli elementi che influiscono sul reale consumo di un auto, come ad esempio la perfetta efficienza del motore e del filtro olio.

Spesso situazioni caotiche che incontriamo nella guida di tutti i giorni, come ad esempio il traffico, causano un lavoro gravoso del motore: la sua temperatura d’esercizio sale, l’olio presente al suo interno se non della giusta viscosità perde di efficacia, un filtro olio vecchio non assicura la giusta barriera ai residui metallici presenti all’interno del propulsore.

L’usura delle valvole, pistoni, alberi a camme, deve esser raccolte all’interno del filtro olio.

Olio e filtro dell’olio sono parametri vitali per qualsiasi motore, soprattutto per quelli più obsoleti: la manutenzione parte proprio dalla corretta osservanza di quanto stabilito dalle case costruttrici.

Il tagliando di un auto secondo gli intervalli di manutenzione prescritti consente di prolungarne notevolmente la vita: utilizzare sempre ricambi di marca, omologati e di qualità aiuta a spender meno nel tempo.

ReporTMotori TV

Newsletter