in ,

TKB 2017 : il primo Trofeo Nazionale Kart nel Rental

Tempo di lettura: 3 minuti

Tutto è pronto per una nuova stagione ad alto contenuto di adrenalina, perché se quest’anno è stato un successo enorme, per il 2017, il Trofeo Kart Bannati ( TKB ) promette di superare la spettacolarità e la competitività raggiunta nel 2016.

Grazie all’organizzazione dell’ Associazione Sportiva Dilettantistica Motobannati , il Trofeo Kart Bannati 2017 , riserverà sin da subito grosse sorprese, a partire dal riconoscimento da parte dell’ ASI del primo Campione Nazionale KART Rental .

Le criticità affrontate durante questa stagione hanno permesso di discutere e approdare ad un nuovo regolamento: nel 2017 non ci saranno più le categorie divise per anno di nascita, ma unicamente “Over 40” ed “Under 40”.
Nel TKB 2017 anche i piloti meno esperti potranno gareggiare e trovare la loro giusta dimensione, l’obiettivo resta quello del divertimento e della sana competizione agonistica, con la grande possibilità di accrescere la propria abilità di guida. Anche per il 2017 ci sarà la classifica sia Junior (Under 23) che per Scuderie.
Nel Trofeo Kart Bannati 2017 ci saranno 4 Campioni Nazionali!

Ma le novità non finiscono qui perchè saranno 12 le tappe annuali del Trofeo Kart Bannati 2017 ( TKB 2017), una al mese, sempre di Domenica, in 10 differenti circuiti.
Si partirà il 29 Gennaio sul circuito di Artena, per poi passare ad Aprilia (26/02), Misanino (19/03), Rieti-La Mola (23/04), Sulmona(14/05), Corridonia (11/06), Pista Italia (23/07), Viterbo (Gara notturna, 27/08), Agugliano (24/09), Arce (19/11) e Latina (03/12). Ancora da assegnare la tappa del 22/10, mentre viene confermato il suggestivo appuntamento in notturna a Viterbo e la trasferta sulla riviera romagnola in quel di Cattolica.

Invariato è il format delle gare: per i Kart 125 2 Tempi, le prove libere dureranno 10 minuti, così come le prove cronometrate. Al termine di queste due sessioni verranno formate le categorie per le gare, da 8 o 10 giri, a seconda della lunghezza del circuito.
Diversamente accadrà per i 4 Tempi, dove le prove libere avranno una durata massima di 8 minuti mentre le prove cronometrate saranno di 6 minuti. Terminate queste due sessioni, si darà spazio alle prefinali da 12 giri e le finali da 16 giri.

I Kart: KZ-R 400CC 4 Tempi e il Rotax 125 2T
Passiamo allo studio dei mezzi utilizzati nel 2017, partendo proprio dai KZ-R 390: Il telaio nasce dall’esperienza pluriennale dell’azienda nel settore Rental e Race Kart, quindi parliamo di un mezzo estremamente collaudato. Il motore, prodotto dalla PGK-Z, è un 390 4T con cambio sequenziale al volante elettronico a 6 rapporti, che garantisce un ottima fluidità e soprattutto la possibilità di avere sempre la marcia giusta inserita. Studiato appositamente per il settore Rental Race di fascia alta, questo Kart si posizione tra i più ricercati per le competizioni internazionali e mondiali.
Per quanto riguarda il buon vecchio due tempi, parliamo di unità con motore Rotax monocilindrico a 2 tempi di 125 cc., capace di ben 30 cavalli, con accensione a pulsante, molto docile e divertente da gestire. Adatto a chi ha già avuto esperienze Kartistiche, ma molto facile da guidare anche per i neofiti. Il telaio ha quale caratteristica principale un’ottima tenuta di strada e grande facilità di guida, l’impianto frenante (con freni a disco anteriori e posteriori) è stato potenziato e garantisce al kart un’eccellente decelerazione senza scomporsi, permettendo anche al pilota inesperto di trovare velocemente il giusto feeling con il mezzo.

Tutte le informazioni aggiuntive possono essere trovate su sito www.motobannati.it

Scritto da admin

Audi S5 Cabriolet : divertimento di guida a cielo aperto

Dainese Skinsuit : una tuta spaziale studiata per andare sul Pianeta Rosso