Menu

BMW R nineT Scrambler

BMW R nineT ScramblerHa un look da purista, un equipaggiamento degno di una naked all’avanguardia e sprizza l’occhio alla moda vintage, la BMW R nineT Scrambler arriva sul mercato Italiano pronta a conquistare i nostalgici del passato.

Nella BMW R nineT Scrambler è stato montato il Boxer dalla cilindrata di 1170 cmc con raffreddamento aria/olio. Il motore eroga 81 kW (110 CV) a 7.750 g/min e sviluppa una coppia massima di 116 Nm a 6.000 g/min. Grazie alla nuova mappatura del motore e al sistema di alimentazione del carburante con filtro a carbone attivo, esso soddisfa le norme antinquinamento Euro 4.

Analogamente alla R nineT, anche con la nuova Scrambler di BMW Motorrad soddisfa il desiderio di numerosi appassionati di motociclismo di poter modificare la loro moto in base alla creatività e al gusto personale. La gamma degli interventi possibili varia dagli Accessori originali BMW fino a componenti da postmontare e accessori costruiti da preparatori di moto come pezzi singoli, così da creare un esemplare veramente unico.

L’affinità con un modello Scrambler classico viene confermata dall’impianto di scarico montato alto, con i due terminali sistemati uno sopra l’altro. I tubi sono stati fissati particolarmente vicino al veicolo, così da intensificare ulteriormente il look già di per sé snello. L’impianto regala un sound del boxer particolarmente profondo, rispettando contemporaneamente la norma di prova acustica ECE R41-04. Il grande catalizzatore assicura inoltre un’efficiente depurazione dei gas di scarico.

Analogamente alla Roadster R nineT, un aspetto importante che rende possibile l’elevato livello di personalizzazione è il particolare concetto del telaio. Il telaio in acciaio a doppia trave sviluppato appositamente per la R nineT Scrambler integra il motore Boxer come elemento portante ed è composto da una sezione anteriore con cannotto di sterzo integrato e da una sezione posteriore con supporto del braccio oscillante.

Il telaio del passeggero è smontabile e consente di viaggiare in due nella R nineT Scrambler oppure, per un’immagine assolutamente autentica, da solo. Per assicurare il carattere di guida attiva, la geometria della ciclistica della R nineT Scrambler è tarata soprattutto per garantire un comportamento in curva neutro e così un grande divertimento di guida sulle tortuose strade extraurbane.

Per assicurare l’immagine Scrambler, la sospensione anteriore è stata realizzata con una forcella telescopica con soffietti in gomma e un’escursione di 125 millimetri. La sospensione posteriore è un monobraccio Paralever, come negli altri modelli con motore Boxer. Il compito di sostegno ed ammortizzazione viene assolto da un ammortizzatore centrale. L’escursione è di 140 millimetri.

La nuova Scrambler di BMW è dotata di cerchi in lega fucinati. Nel tipico stile Scrambler la ruota anteriore è di 19 pollici con pneumatico anteriore dalla misura 120/70-19 e posteriore da 170/60-17.

L’elevata dinamica di guida della R nineT Scrambler è arricchita da un impianto frenante dotato di serie di ABS, pinze freno a 4 pistoncini, tubi flessibili dei freni in acciaio inossidabile e dischi freno anteriori dal diametro di 320 millimetri. Nel posteriore il freno monodisco dal diametro di 265 millimetri con pinza flottante e 2 pistoncini assicura un’affidabile decelerazione.

ReporTMotori TV

Newsletter