in , ,

Mercedes-AMG C43 4Matic Coupé vs Audi S5

Tempo di lettura: 5 minuti

Mercedes-AMG C43 4Matic Coupé vs Audi S5Arriva nella nuova gamma C della casa automobilistica della Stella a tre punte, una sportivissima, un modello che rappresenta l’inizio di una nuova era: la Mercedes-AMG C 43 4Matic Coupé .

Tante le novità che si celano dietro un modello che prefigura una futura stirpe di auto dal DNA sportivo, racing, prestazionale, la Mercedes-AMG C 43 4Matic Coupé è la prima vettura di una intera gamma di modelli 43, una sigla che identificherà la giusta via di mezzo tra la “ normalità “ e la seria 63 !

Monta un motore V6 biturbo da 3 litri e 367 cavalli, un mostro di potenza, vista anche la possente coppia, ben 520 Nm disponibili tra i 2000 ed i 4.200 giri al minuto, abbinato ad un cambio automatico 9G-Tronic ed a una trazione integrale 4Matic Performance AMG.

Di fatto simili valori si traducono in prestazioni mostruose, uno 0-100 km/h con partenza da fermo in 4,7 secondi ed una velocità massima autolimitata elettronicamente di 250 km/h.

La trazione 4Matic prevede una ripartizione della coppia prevalentemente al retrotreno: 69% al posteriore, 31% sull’avantreno, un assetto sportivo selezionatile grazie alla presenza del selettore Dynamic Select AMG, comando che permette di avere cinque programmi di marcia.
L’ESP è dotato di tre livelli di intervento, i cerchi in lega AMG da 18 pollici a 5 razze con finitura a specchio completano un’estetica che assieme allo spoiler anteriore, alla grembialatura posteriore ed ai terminali di scarico speciale, rende davvero unica la nuova Mercedes C 43 4Matic Coupé .
Il cambio automatico 9G-TRONIC è stato appositamente calibrato sulle esigenze della Mercedes-AMG C 43 4MATIC.

I progettisti AMG hanno potuto accorciare notevolmente i tempi di innesto del cambio a 9 rapporti grazie all’applicazione software dedicata. La possibilità di scalare più marce contemporaneamente permette scatti più veloci, mentre la funzione ‘doppietta automatica’ dei programmi ‘Sport’ e ‘Sport Plus’ rende l’esperienza di guida ancora più coinvolgente. Inoltre, interventi precisi all’accensione consentono cambi marcia ancora più rapidi che nelle modalità ‘Eco’ e ‘Comfort’.
Mediante un tasto posto nella consolle centrale si può selezionare la modalità ‘Manuale’: il comportamento di innesto si orienta in base al programma di marcia selezionato e in questa modalità i cambi marcia possono essere eseguiti con i comandi integrati al volante. Inoltre il cambio rimane nella marcia di volta in volta impostata senza passare a quella superiore se il numero di giri del motore raggiunge la soglia limite.

Audi S5 Coupé
Da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi: la nuova Audi S5 Coupé combina il design emozionale con le prestazioni di un’auto sportiva. Il suo motore turbo V6 di nuova concezione eroga una potenza di 354 CV, a fronte di un consumo di 7,3 l di carburante ogni 100 km.

Senza conducente la nuova Audi S5 Coupé pesa 60 chilogrammi in meno del modello precedente. Il peso complessivo è di 1.615 chilogrammi. L’accattivante design degli esterni e i dettagli specifici S nell’abitacolo sottolineano il carattere dinamico della coupé sportiva di casa Audi .

Il motore 3.0 TFSI sovralimentato progettato ex novo per Audi S5 Coupé offre performance elevate: grande potenza, coppia vigorosa, risposta immediata e sound emozionante. Il tutto abbinato a un nuovo livello di efficienza.
Con la sua cilindrata di 2.995 cm3 il motore TFSI V6 eroga una potenza di 354 CV, 21 CV in più del motore precedente. Già a 1.370 giri sviluppa una coppia di 500 Nm (più 60 Nm) sull’albero motore e, fino a 4.500 giri, questa coppia resta costantemente disponibile.

Nel ciclo NEDC il nuovo 3.0 TFSI di S5 Coupé consuma solo 7,3 l/100 km, che equivale a 166 g/km di CO2. Rispetto al modello precedente i consumi sono stati ridotti del 5%.

Il fattore decisivo alla base dei brillanti risultati in termini di efficienza del motore 3.0 TFSI V6 è il nuovo processo di combustione. Si basa sul cosiddetto ciclo B, analogamente a quello di Audi A4 con motore 2.0 TFSI da 190 CV, abbinato ad iniettori ad alta pressione montati nelle camere di combustione.
La compressione più breve del procedimento di combustione ulteriormente ottimizzato permette anche al motore TFSI V6 di utilizzare un rapporto di compressione superiore. In combinazione con una fase di espansione normale, ma più prolungata rispetto alla compressione, è così possibile migliorare il grado di rendimento aumentando l’efficienza del motore.

Solitamente, però, questa misura riduce notevolmente il riempimento dei cilindri e l’elevata compressione accentua la tendenza a battere in testa del motore, fattore che limita notevolmente la massima potenza disponibile.
Questo conflitto tra efficienza e prestazioni viene risolto dall’Audi valvelift system che, ai regimi transitori, permette di avere una durata dell’apertura per aspirazione molto breve, pari a 130 gradi di angolo di manovella, con contemporanea chiusura anticipata delle valvole di aspirazione.

In presenza di carichi più elevati il sistema può essere commutato su un profilo degli alberi a camme con durata dell’apertura più prolungata e una maggiore corsa delle valvole di aspirazione, grazie a cui si sviluppa la massima potenza del motore.

Il turbocompressore a gas di scarico presente sulla nuova Audi S5 Coupé , che sostituisce il compressore meccanico del motore precedente, lavora secondo il principio twin scroll: i canali dei gas di scarico di entrambe le bancate attraversano separatamente il collettore e l’alloggiamento del compressore e s’incontrano immediatamente a monte della girante della turbina. Questa tecnologia evita interazioni indesiderate fra le colonne dei gas di scarico e contribuisce in modo decisivo a uno sviluppo immediato e potente della coppia.

Il turbocompressore della nuova Audi S5 Coupé è collocato nella V di 90 gradi delle bancate, anziché nella consueta posizione all’esterno accanto al basamento. Sulle testate, conseguentemente, il lato dei gas di scarico è situato all’interno e il lato di aspirazione all’esterno. Questo layout consente una struttura compatta e una corsa dei gas di scarico breve con minime perdite di flusso, permettendo al 3.0 V6 TFSI di reagire in modo istantaneo e diretto.
Grazie alla massiccia riprogettazione il peso del V6 TFSI è diminuito di 14 chilogrammi, arrivando a 172 chilogrammi. Nel basamento in lega di alluminio realizzato mediante il complesso procedimento della colata in sabbia sono integrate canne dei cilindri dalle pareti sottili in ghisa grigia, che, insieme alle fasce elastiche di nuova concezione per i pistoni in alluminio, fanno diminuire l’attrito.

Un altro elemento fondamentale per l’efficienza è il sistema di gestione termica. Il basamento e la testata hanno circuiti di raffreddamento separati. Dopo l’avviamento a freddo, la pompa dell’acqua commutabile regola il flusso del liquido di raffreddamento attraverso il motore, in modo che venga raggiunta il prima possibile la temperatura di esercizio. Il collettore di scarico è integrato nella testata e viene lambito dal liquido di raffreddamento al fine di agevolare un rapido riscaldamento del motore.

Uno degli highlight della nuova Audi S5 Coupé è l’Audi virtual cockpit, a richiesta, che visualizza tutte le informazioni importanti sotto forma di grafiche estremamente nitide su un display da 12,3 pollici. Chi si trova al volante può scegliere tra diverse modalità di visualizzazione, una delle quali è una schermata sportiva con il contagiri al centro.

Scritto da admin

MotoGP: Michelin pronta per il Sechsering

BMW R nineT Scrambler 2017