in

Kia Optima plug-in Hybrid

Tempo di lettura: 2 minuti

Kia Optima plug-in HybridContinua incessante lo sviluppo Kia verso nuove tecnologie, l’ammiraglia Optima punta al basso impatto ambientale con la nuove versione plug-in hybrid, modello che sarà commercializzato a partire dalla seconda metà del 2016 .

La nuova Kia Optima plug-in Hybrid adotta nuove batterie litio-polimeri che hanno una capacità di ben sei volte superiori a quelle dell’attuale Optima Hybrid: 9,8 kWh che alimentano un motore da 50 Kw più potente del 42% rispetto a quello attuale .

Punta ai regimi elevati e di fatto la nuova Kia Optima plug-in Hybrid utilizza un quattro cilindri in linea da 2 litri e 156 cavalli che si abbina perfettamente con il motore elettrico dando così alla nuova e tecnologica berlina coreana, una potenza complessiva di 205 cavalli.

Eccezionale la risposta del comando dell’acceleratore, il cambio automatico a sei marce asseconda perfettamente la prontezza del motore elettrico.

I dati provvisori attribuiscono alla nuova Optima PHEV un consumo medio di 42 km/l secondo le normative USA, mentre in modalità di ricarica è previsto un consumi medio di 17 km/l. Le batterie di bordo possono essere ricaricate in meno di tre ore da una colonnina con presa Type2 a 240 Volt.

Per distinguersi dalle altre versioni standard l’ Optima PHEV presenta diversi particolari immediatamente riconoscibili: la presa di ricarica nel parafango anteriore, i profili cromati sui battitacco e i cerchi specifici. Non mancherà uno specifico badge “EcoPlug-in” che rappresenta il debutto ufficiale del sub-brand dedicato alle vetture ibride plug-in della gamma Kia.

Scritto da admin

Blocco traffico? Non per il car sharing !

Arriva l’app ufficiale di Driveclub