in

Ferrari F12tdf

Tempo di lettura: 2 minuti

Ferrari F12tdfUn omaggio allo storico Tour de France, gara di durata francese che portò alla ribalta la mitica Ferrari 250 GT Berlinetta ( 1956 ) , vettura che per quattro consecutivi anni vinse e che oggi viene celebrato da una versione speciale : la Ferrari F12tdf .

Saranno solo 799 gli esemplari prodotti della Ferrari F12tdf , una vettura estrema in tutto e per tutto!

Un motore capolavoro della tecnica motoristica
Monta lo stesso propulsore della F12Berlinetta ma opportunamente rielaborato , un mostruoso V12 , aspirato , che arriva ad erogare sulla F12tdf la bellezza di 780 cavali ; si tratta di un 6,2 litri che su questa special edition subisce un incremento di ben 40 cavalli , raggiungendo una potenza di ben 125 cavalli litro !
La coppa massima sale dai 690 Nm della F12Berlinetta agli attuali 705 Nm della F12tdf , ma l’80% di essa è già disponibile a soli 2500 giri al minuto !
Per arrivare ad un simile risultato i tecnici di Maranello sono intervenuti sul motore a partire dalle punterie meccaniche e montando altre derivate dal mondo delle corse ; trombette ad altezza variabile garantiscono una spinta costante ed un rendimento ottimale ad un alto numero di giri .

Questione di dinamica
Potenza ma anche stabilità e trazione , così sulla nuova Ferrari F12tdf , si è scelto di utilizzare pneumatici anteriori da 275 anziché da 255 con un incremento del canale di mezzo pollice , un fattore questo che garantisce non solo una maggior accelerazione laterale ma un sovrasterzo più marcato e più gestibile .
L’asse posteriore ora è sterzante mediante una logica implementata dalla Ferrari ed assicura sempre un angolo di sterzo ottimale ; il passo corto virtuale aiuta soprattutto nei circuiti tortuosi e tecnici , quando c’è bisogno di trazione .

Una aerodinamica d’eccellenza
L’efficienza aerodinamica della F12tdf è superiore di 1,6 volte a quella della F12Berlinetta , basti pensare che a 200 km/h il carico aerodinamico è di 230 kg, ben oltre 107 kg in più rispetto al modello da cui proviene !
Ma come si è giunti a tanta efficienza ?
La Ferrari F12tdf è dotata di un paraurti molto completo che aumenta il carico aerodinamico grazie ad uno splitter ed a delle branchie sul fondo .
Lo spoiler posteriore è stato rialzato di 30 millimetri ed arretrato di 60 , il lunotto ora è più verticale in maniera tale da estendere la superficie interessata dalla compressione aerodinamica generata dallo spoiler .

Prestazioni da primato !
Raggiunge i 100 km/h con partenza da fermo in soli 2,9 secondi mentre i 200 km/h in soli 7,9 secondi : se ciò non bastasse la Ferrari F12tdf ha compiuto un giro completo a Fiorano in soli 1,21” , è chiaro ora cosa sia capace di fare questo mostro Italiano ?

Scritto da admin

smart 2.0

Arriva il nuovo WRC 5