Menu

Passat GTE: l’ibrido è efficienza !

Volkswagen Passat GTELa Passat GTE monta un motore turbo benzina a iniezione diretta (1.4 TSI) e un motore elettrico, quest’ultimo sviluppa una coppia massima di 330 Nm.

Il motore elettrico della Passat GTE è alimentato da una batteria ad alta tensione agli ioni di litio della capacità di 9,9 kWh.

Il cambio è un automatico a doppia frizione DSG a 6 rapporti appositamente sviluppato per l’impiego ibrido.

In questo caso specifico, alla doppia frizione se ne affianca una terza che funge da frizione di separazione.

Quando possibile, la frizione di separazione “stacca” il TSI e lo disinserisce, per esempio nella modalità di avanzamento per inerzia (il cosiddetto “veleggiamento”). In questo caso la Passat GTE sfrutta l’energia cinetica e si muove senza forza motrice. Il motore elettrico è stato integrato dalla Volkswagen nella scatola del cambio.

Tra i componenti della propulsione ibrida si ricordano l’elettronica di potenza (che converte la corrente continua della batteria in corrente alternata per il motore elettrico) e il dispositivo di carica.

Un servofreno elettromeccanico e un compressore elettrico del climatizzatore garantiscono, poi, il funzionamento ottimale ed efficiente dal punto di vista energetico di freni e climatizzatore, anche quando si viaggia sfruttando solo il motore elettrico.

Tutti i componenti sono compatti e leggeri. Alcuni esempi: il TSI pesa 102,8 kg, il motore elettrico 34 kg, il DSG 98,5 kg e l’elettronica di potenza 10,2 kg. Nel pianale della vettura, davanti al divano posteriore (per guadagnare spazio), si trova la batteria ad alta tensione, del peso di 125 kg. Considerando tutti i componenti, la Passat GTE con dotazione di serie vanta un peso a vuoto di 1.722 kg (1.735 kg la Variant).

La Passat GTE può essere guidata in quattro diverse modalità, ciascuna identificata da una denominazione intuitiva: E-Mode, Hybrid, Battery Charge e GTE. Sul display multifunzione della strumentazione il guidatore vede sempre quale modalità è attiva.

Dopo la messa in moto, la Passat GTE parte automaticamente in E-Mode (il motore TSI viene attivato per primo solo se la batteria non è sufficientemente carica o se la temperatura esterna è molto bassa). Se si raggiunge uno stato di carica minimo della batteria o se il guidatore richiede una potenza elevata, il sistema di trazione passa in automatico alla modalità Hybrid e la modalità E-Mode viene quindi disattivata. La Passat GTE si comporta ora come una classica full-hybrid che carica la batteria tramite il sistema di recupero dell’energia in fase di decelerazione e, a seconda della situazione di marcia, passa automaticamente da TSI a motore elettrico e viceversa. In questa modalità, lo stato di carica della batteria viene mantenuto su un valore costante. Tramite il tasto E-Mode (a sinistra della leva del cambio), il guidatore può passare manualmente alla modalità a emissioni zero in caso di necessità. Contemporaneamente, questo tasto attiva un menu nel display dell’infotainment che permette di scegliere le tre modalità E-Mode, Hybrid e Battery Charge.

Battery Charge tramite il menu. Oltre alle modalità E-Mode e Hybrid, nel menu del sistema di infotainment è disponibile anche l’opzione Battery Charge (ricarica batteria), come già accennato. In questo caso, la batteria ad alta tensione viene caricata durante la marcia per poter, per esempio, viaggiare in modo mirato a emissioni zero quando si entra in città.

ReporTMotori TV

Newsletter