in

Un Valentino Rossi secondo in Catalunya

Tempo di lettura: 2 minuti

Valentino Rossi e Jorge LorenzoUn Valentino Rossi soddisfatto a metà, per lui come al solito un capolavoro fatto di recuperi e rincorse anche se questa volta, il gap con il suo compagno di squadra era evidente.

La leadership nella classifica piloti è ancora sua, ma il solo punto di distacco da Jorge Lorenzo pone in Valentino Rossi un leggero rammarico di come è andata la gara e di come deve e può gestire la sua sessione delle qualifiche.

Valentino Rossi: ” Nel corso della mia carriera ho sempre pensato che quando si conquistano 20 punti, è sempre una bella gara. Ho apprezzato questo fine settimana, perché venivo da tre gare in cui ho faticato molto e non mi piace arrivare in terza posizione quando Jorge vince. Questa volta abbiamo trovato un buon assetto ed equilibrio il Venerdì e quindi abbiamo lavorato per la gara, frangente dove sono consapevole di essere più forte. Ero bravo all’inizio, quando sorpassavo e veloce, ma non è stato sufficiente, perché quando sono arrivato in seconda posizione Jorge aveva già un gap 1.5 secondi. E ‘un vero peccato perché avevo il passo per lottare con lui e la bagarre poteva essere molto più accesa, ero molto forte in frenata. Sono ancora davanti a lui in campionato, ma questa gara è stata importante perché abbiamo fatto un passo in avanti e ora dobbiamo continuare a lavorare in questo modo e migliorare la nostra qualifica. La chiave di svolta sono i pneumatici, perché Jorge è meglio di me in qualifica e può posizionare tutte le sue moto con le gomme extra morbide. E’ un peccato perché ieri ho avuto il potenziale per essere tra i primi cinque, mi dà grande motivazione per provare di nuovo tra due settimane ad Assen.

Scritto da admin

Jorge Lorenzo conquista la Spagna!

Ford ritorna nella 24 ore di Le Mans