in

Alfa Romeo 4C Spider

Tempo di lettura: 2 minuti

Alfa Romeo 4C Spider Candida, pura, leggera e tremendamente bella, ancora una volta l’Alfa Romeo 4C Spider non passa inosservata ed incanta per la sua naturale vocazione alle alte prestazioni pure.

Se un’artista dovesse dipingere un auto capace da ferma di trasmettere sensazioni di movimento in una tela piccola ma dal peso piuma siamo sicuri che non potrebbe non dar vita ad uno schizzo, ad un profilo sinuoso come quello della 4C Spider.

Si può stupire dimostrando o essendo e quando accade di esser consapevoli di ciò che si è il risultato resta perenne nell’immaginario dell’automobilista che desidera prestazioni estreme ed ama inequivocabilmente il vero Made in Italy.

Al Salone Mondiale dell’Automobile di Parigi appare Lei, in un Bianco Lucido Tristrato e sconvolge!

Lunga 4 metri con un passo inferiore a 2,4 metri l’Alfa Romeo 4C Spider è acquattata pronta per scattare e lasciare alle sue spalle ben più costose e blasonate super sportive.

Appoggiata su bellissimi cerchi in lega da 18 pollici all’anteriore e 19 al posteriore ( pneumatici Pirelli ), la scoperta torinese sfodera un abito stupendo, impreziosito da elementi stilistici specifici per questa versione, come il diffusore posteriore che racchiude il doppio terminale di scarico centrale, ed il roll bar rivestito con trama che richiama la fibra di carbonio, così come i gruppi ottici anteriori di chiara impronta corsaiola.

L’impianto di scarico centrale a doppio stadio presenta terminali in titanio e carbonio firmati Akrapovic: una valvola allo scarico assicura un sound “dual mode” dove all’affondare del piede sull’acceleratore il suono del motore si fa sempre più corposo ed incisivo.

Un peso piuma quello dell’Alfa Romeo 4C Spider, che ferma la bilancia a meno di 1000 kg; un risultato ottenuto grazie alla scocca realizzata in fibra di carbonio, al lunotto posteriore in vetro che è stato sostituito da un elemento della carrozzeria che accoglie anche il roll-bar.

Cuore di questa fantastica scoperta è il noto 4 cilindri Turbo Benzina, 1750 di cilindrata, che grazie all’adozione del basamento in alluminio presenta un peso di ben 22 kg in meno.

Al potente e prestazionale motore Alfa si accompagna un innovativo cambio automatico a doppia frizione a secco Alfa TCT, un altra riferimento nel settore per peso e velocità di cambiata!

Scritto da admin

Nuova Ford Focus ST

Nuova Hyundai i20