Menu

Salone di Parigi 2014: ecco tutte le novità

Mercedes-AMG GTFinita l’estate il mondo dell’auto riparte con un classico tra i saloni, il “Mondial de l’Automobile”, in programma a Parigi dal 4 al 9 di ottobre.

Oggi e domani la presentazione alla stampa. Il salone francese si alterna da anni con quello di Francoforte. Negli anni pari tocca all’Expo di Port de Versailles mostrare al pubblico tutti i nuovi modelli che vedremo su strada nei prossimi mesi, i restyling e le concept che anticipano le auto del futuro, ma anche le auto e i progetti ambiziosi su cui si punta per rilanciare immagine e quote di mercato.

Con i suoi numeri: 250 Case esponenti da 18 Paesi (col ritorno di Aston Martin e Tesla) l’evento francese vuole attirare l’attenzione dei media e degli appassionati e superare gli 1,2 milioni di visitatori del 2012.

Tra le auto più attese, anche a livello europeo, la Fiat 500X, che va ad inserirsi nel settore dei SUV compatti che negli ultimi cinque anni è passato dal 10 al 21% di quota di mercato ed è stimato in ulteriore incremento tra il 2014 e il 2018. In Italia le vendite di Suv nel primo semestre, inoltre, sono state pari a 146.000 unità (+21%) con i compatti aumentati, in particolare, dell’80%. Per la prima volta al salone parigino, a pochi giorni dalla quotazione alla Borsa di New York, ci sarà uno stand con il marchio FCA.

Tra le piccole utilitarie saranno presenti le nuove Smart Fortwo e Forfour. L’auto è frutto della collaborazione con Renault per un pianale condiviso con la nuova Renault Twingo, da pochissimo nelle concessionarie.

Con la Forfour la Smart ci riprova, dal momento che in passato non è andata affatto bene come per la sorella a due posti. Saranno presentati i restyling di Citroen DS3 e C4, Peugeot 508, Mercedes CLS, Ford Focus ST.

Tra le vetture che calamiteranno l’attenzione dei visitatori, la nuova sportiva della “Stella a Tre punte”, la Mercedes-AMG GT. E’ la seconda vettura del reparto sportivo dopo la SLS. Non ha le portiere ad Ali di Gabbiano, ma quelle tradizionali, ha linee conturbanti e dietro riprende la forme della S Coupè. Ha due posti, un portellone posteriore, motore anteriore centrale V8 biturbo 4 litri da 462 (AMG GT) o 510 CV (AMG GT S). La prima raggiungere i 304 km/h limitati elettronicamente e scatta da 0 a 100 km/h in 4 secondi netti. La più potente GT S tira fuori ben 510 CV dallo stesso propulsore e 650 Nm, toccando i 310 km/h limitati e arrivando ai cento orari da fermo in 3,8 secondi.

Tra le sportive italiane, l’Alfa Romeo presenta la 4C Spider. Ma c’è anche spazio per auto più popolari, come le rinnovate Opel Corsa e Volkswagen Passat, la Skoda Fabia terza Serie, la nuova Hyundai i20, due porte in meno e un design più sportivo per la citycar coreana, la Mazda2 di quarta generazione, la Nissan Pulsar, la MINI 5 porte, Renault Espace e la seconda generazione della BMW X6, la prima Suv che si è fatta coupè. Fanno il loro debutto altre vetture importanti e molto attese come, la Volvo XC90 seconda serie, la Land Rover Discovery Sport e l’ultraleggera Jaguar XE.

Tra le fuoristrada, la nuova Suzuki Vitara e tra le sportive a grande diffusione, la quarta generazione del mito chiamato Mazda MX-5. Tra i suv di stazza superiore il modello vitaminizzato della Range Rover, la Sport SVR e la coreana Kia Sorento.

A Parigi non manca neppure la curiosa Peugeot 208 GTI 30th a fianco della spettacolare Exalt concept, un prototipo Lexus, assieme a molti altre concept che ci mostrano il domani dell’auto, tra cui quello dell’Audi che dovrebbe rappresentare il nuovo corso stilistico. Spazio alle ecologiche con l’impegno delle case costruttrici che cercano di rendere una vera alternativa di massa le utilitarie. Il gruppo PSA (Peugeot – Citroen) presenta due concept con il sistema idropneumatico Hybrid Air: la Citroen Cactus Airflow 2L e la Peugeot 208 Hybrid Air 2L. La Renault, invece, la concept Eolab che in grado di percorrere, da quello che dichiara la Casa, 100 km con 1 litro grazie al suo sistema plug-in. Infine, tra le “stelle” di Parigi 2014 di sicuro la nuova Ferrari 458 Speciale A, nuova spider di Maranello, che sarà prodotta in soli 499 esemplari che farà a gara con la rivale della via Emilia, la Lamborghini, che risponde al Cavallino Rampante con la concept Asterion LPI 910-4 (Longitudinale Posteriore Ibrido), una concept definitiva “Hyper Cruiser”, che porta al debutto, per ora come prototipo, l’ibrido plug-in italo-tedesco, un laboratorio ultra tecnologico da 910 cv.

Carlo Antonio Rallo

ReporTMotori TV

Newsletter