in

Mercedes GLA

Tempo di lettura: 3 minuti

Mercedes GLAMercedes GLA è l’ultima proposta della casa tedesca, una vettura che esce fuori dai soliti parametri e vuole emozionare e condividere la voglia di originalità.

Mercedes GLA nasce dallo stesso pianale della Classe A e CLA, è un SUV comodo, futuristico, tecnologico ma che porta con se una grande e rigorosa tradizione: quella della sicurezza a 360°.

Con GLA, un’altra Serie Mercedes-Benz si colloca ai vertici del proprio segmento per le sue proprietà aerodinamiche. Questa vettura vanta infatti un Cx di 0,29. Anche la superficie di resistenza aerodinamica Cx x A, determinante per i consumi di carburante oltre i 60 km/h, costituisce con i suoi 0,66 m2 un valore record.

L’ottimo comportamento aerodinamico, che negli spostamenti quotidiani contribuisce in misura decisiva a ridurre i consumi di carburante, è stato ottenuto con una serie di interventi specifici. Tra questi lo sbalzo ridotto alla base dei montanti anteriori con modifica della relativa geometria e la conformazione aerodinamica degli alloggiamenti dei retrovisori esterni.

Il comportamento aerodinamico è stato migliorato anche sulla coda, intervenendo soprattutto sulla linea di separazione del flusso sul tetto e sulla forma dei gruppi ottici posteriori. Gli spoiler laterali posteriori garantiscono un ottimo distacco del flusso d’aria sulla coda. Le guarnizioni nel paraurti anteriore (intorno alla mascherina del radiatore e ai fari) e l’apertura a feritoie del radiatore, che consente di regolare l’aria di raffreddamento secondo il fabbisogno, completano la serie di interventi volti a migliorare l’aerodinamica. L’ampio rivestimento della sezione principale del pianale, il rivestimento supplementare nella parte centrale del retrotreno e il terminale di scarico ottimizzato dal punto di vista aerodinamico con annesso diffusore migliorano il passaggio dell’aria nel sottoscocca. Anche per ridurre il fruscio aerodinamico di GLA sono state adottate numerose misure.

Tra queste figurano, ad esempio, l’adozione di guarnizioni a più livelli per le porte, l’applicazione di una guarnizione aggiuntiva nella linea di giunzione trasversale tra il portellone posteriore e il tetto e una guarnizione laterale per il portellone posteriore. La particolare rigidità delle intelaiature dei finestrini impedisce il sollevamento delle porte a velocità sostenute e riduce le vibrazioni. Lo sbalzo ridotto alla base dei montanti anteriori e il listello di raccordo utilizzato per collegare i retrovisori esterni alla carrozzeria hanno inoltre permesso di minimizzare la rumorosità esterna.

Motori e cambi: dinamismo superiore GLA registra un consumo minimo di 4,3 litri/100 km che fissa nuovi parametri di riferimento nel segmento. Questa superiorità sotto il profilo dell’efficienza è assicurata da moderni motori a quattro cilindri con sovralimentazione turbo e iniezione diretta e dalla funzione ECO start/stop di serie. La nuova Classe GLA si colloca al vertice del segmento anche per le sue prestazioni dinamiche. La gamma di motori a benzina da 1,6 e 2,0 litri di cilindrata spazierà inizialmente dai 115 kW (156 CV) di GLA 200 ai 155 kW (211 CV) di GLA 250. Il GLA 250 4MATIC accelera da 0 a 100 km/h in soli 7,1 secondi, dimostrando che la Classe GLA ha tutte le carte in regola per rivendicare la sua superiorità nella dinamica di marcia.

La velocità massima è di 235 km/h e i consumi nel ciclo combinato ammontano ad appena 7,1 l/100 km (CO2: 151 g/km – valori provvisori). Dinamismo in ripresa e massima efficienza contraddistinguono anche i due propulsori diesel: GLA 200 CDI eroga 100 kW (136 CV), dispone di una cilindrata di 2,2 litri e dispensa una coppia massima di 300 Nm.

Il motore è stato rielaborato a vantaggio dell’efficienza. Tra le modifiche apportate figurano l’ottimizzazione della trasmissione a cinghia, un pacchetto testata con cuscinetti volventi modificati e trattamento supplementare (finitura), l’ottimizzazione della pompa del vuoto, i pistoni in alluminio con gioco di montaggio ottimizzato e pacchetto di fasce elastiche a basso attrito, i cuscinetti a rullini del controalbero di equilibratura Lanchester nonché la regolazione della combustione nella testata cilindri mediante sensore di pressione. GLA 200 CDI consuma appena 4,3 litri ogni 100 km, equivalenti a 114 g di CO2 al chilometro (valori provvisori).

Questo modello è in classe di efficienza A. GLA 220 CDI dispone anch’esso di 2,2 litri di cilindrata, eroga 125 kW (170 CV) e 350 Nm. Tutti i motori sono dotati della funzione ECO start/stop di serie. I motori possono essere abbinati al cambio manuale a sei marce oppure al cambio automatizzato a doppia frizione 7G-DCT (di serie per GLA 250, GLA 220 CDI e per i modelli 4MATIC), che concilia perfettamente comfort e sportività.

Scritto da admin

Sebastian Vettel vince il Gran Premio del Belgio

Settima posizione per Dovizioso a Brno