in

Ducati Desmosedici GP13

Tempo di lettura: 3 minuti

Ducati Desmosedici GP13Ducati Desmosedici GP13 fa bella mostra con la sua nuova livrea rossa, in compagnia del duo Dovizioso, Hayden.

Ducati Desmosedici GP13 ed i piloti Andrea Dovizioso e Nicky Hayden, sono stati i protagonisti della seconda giornata di Wrooom 2013, il tradizionale “Press Ski Meeting” in programma a Madonna di Campiglio fino a venerdì 18 gennaio.
I due piloti dopo vari scatti fotografici in compagnia della Ducati Desmosedici GP13,  hanno incontrato la stampa internazionale, partecipando alla prima delle conferenze stampa previste dal programma dell’evento.
Il primo a ‘scendere in pista’ sul palco del PalaWrooom è stato Andrea Dovizioso. Il pilota forlivese,  è al suo primo anno con la casa di Borgo Panigale ma è molto fiducioso in questo progetto.
“Per me è un onore essere a Wrooom – ha detto Andrea salutando la platea –  tutto è organizzato alla perfezione e sarà un’ottima opportunità per conoscersi meglio con lo staff Ducati e con tanti, nuovi amici.  La Ducati mi ha conquistato fin dai primi incontri con Filippo Preziosi, perché mi ha fatto capire che ci sono interessanti progetti per il futuro e che possiamo iniziare a costruire insieme qualcosa di importante. Alle spalle c’è budget, tecnologia e tanta passione, tutti gli strumenti necessari a raggiungere gli obiettivi. Ovviamente dipenderà da noi, dai tecnici ai piloti, capire e prendere la direzione giusta per migliorare la Ducati Desmosedici GP13. Se lavoriamo bene, ne sono certo, in futuro ci sarà la possibilità di puntare alle vittorie e al titolo, i nostri competitors sono fortissimi, però io ci credo, non a breve termine ma possiamo riuscirci. Non esiste la bacchetta magica, quindi dobbiamo e vogliamo lavorare con i piedi per terra, e con metodo. Se ci sarà la possibilità di ottenere buoni risultati, sono sicuro che ce la faremo. Il primo anno sarà sicuramente particolare, ma non dobbiamo farci condizionare dal raggiungere risultati subito.”
Poi è stato il turno di Nicky Hayden, l’americano di Kentucky, portacolori Ducati da cinque stagioni.
“L’edizione Wrooom di quest’anno è particolarmente speciale. Oltre ad incontrare chi già conosciamo, rappresenta un’ottima occasione per costruire buoni rapporti con le persone con cui lavoreremo in questa stagione. – ha detto Nicky alla stampa – Da un punto di vista tecnico la nuova Direzione ha ereditato una situazione non facile, ma sono tutti molto motivati e questo sarà di ulteriore stimolo per raggiungere gli obiettivi. Ho già incontrato Bernhard Gobmeier, e mi è sembrata una persona molto intelligente, con molte idee in merito alla possibilità di intervento nei vari aspetti tecnici sulla Ducati Desmosedici GP13. E’ un inizio completamente nuovo per noi, e anche se sarà una sfida tutt’altro che facile, si presenta davvero interessante ed esaltante. Non vedo l’ora di verificare quello che saremo di grado di ottenere al livello di risultati. Mi sento particolarmente fiducioso ed ottimista per Il futuro!”
In tarda serata, durante la cena prevista in un rifugio in quota, è in programma l’unveiling delle quattro Ducati Desmosedici GP13, le moto del Ducati Team e le altre del Team Pramac, “factory supported” direttamente da Borgo Panigale, con i piloti Ben Spies e Andrea Iannone, che questa sera raggiungeranno Madonna di Campiglio. Domani si prosegue con la conferenza stampa di Bernhard Gobmeier, Direttore Generale di Ducati Corse, che entrerà più in dettaglio sullo sviluppo della moto e sul programma tecnico che permetterà alla Ducati Desmosedici GP13 di affrontare al meglio la nuova stagione MotoGP.

Scritto da admin

Suzuki Intruder C1500T

Suzuki Intruder C1500T

Honda NSX Concept