in

Un venerdì nero per i piloti Aprilia

Tempo di lettura: 2 minuti

I primi verdetti dalla nuova pista russa “Moscow Raceway”, dove si corre per la prima volta il Mondiale Superbike, parlano di un venerdì complicato per l’Aprilia Racing Team. Dopo la sessione del mattino, utilizzata dai piloti per prendere confidenza con il circuito e le condizioni atmosferiche, le qualifiche del pomeriggio hanno visto sia il leader della classifica Max Biaggi che Eugene Laverty costretti a impreviste soste ai box, che ne hanno pregiudicato l’andamento nelle prove.
Una volta rientrato in pista, Max ha ripreso il lavoro programmato risalendo fino a una buona tredicesima posizione, prima che la bandiera a scacchi scandisse la fine della sessione. Le difficoltà maggiori sono quindi dovute alla mancanze materiale di tempo prezioso per raggiungere il miglior feeling, specialmente con l’anteriore particolarmente sollecitato in questo circuito.
Max Biaggi sa che ci sarà molto da lavorare: “E’ sempre difficile trovarsi a rincorrere, specialmente in questo momento del campionato. Purtroppo la sosta forzata ai box nella seconda sessione di oggi, dovuta a un grosso problema, ci ha rovinato i piani, dovevamo provare alcune nuove configurazioni ma non siamo riusciti a procedere come programmato. Domani ci sarà da lavorare, soprattutto per trovare fiducia con l’anteriore in frenata”.
Anche Eugene Laverty ha dovuto fare i conti con una sessione ridotta (11 giri totali) che lo ha costretto agli straordinari negli ultimi minuti. Malgrado l’impegno del suo team Eugene non è riuscito ad andare oltre la diciassettesima posizione, risultato che potrebbe diventare un problema nel caso di pioggia nelle qualifiche di domani mattina. Alla Superpole che definisce lo schieramento di partenza accedono infatti i primi 16 piloti della classifica combinata tra le due sessioni di qualifica.
“Un giorno sicuramente difficile, guardando alla diciassettesima posizione nelle qualifiche c’è da preoccuparsi perché in caso di pioggia domani potremmo essere fuori dalla Superpole. Un problema non da poco, viste anche le poche possibilità di sorpasso in questo nuovo circuito. Purtroppo abbiamo avuto un piccolo problema con la moto che ci ha fatto perdere tempo prezioso, una volta rientrato ho cercato di ritrovare il ritmo ma non è stato facile. Si preannuncia per noi un sabato impegnativo”.

Scritto da admin

Decimo tempo nelle libere per Elias

A Brno, Lorenzo scivola, Spies recupera