in

Biaggi e Laverty pronti all’assalto di Salt Lake City

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Mondiale Superbike 2012 sbarca negli Stati Uniti per affrontare il Miller Motorsport Park, veloce e tecnico tracciato alle porte di Salt Lake City. La seconda tappa extra-europea per le derivate di serie vede Max Biaggi leader tra i piloti, anche se la classifica compatta e la competitività messa in mostra dagli avversari non fanno dormire sonni tranquilli al Corsaro. Le gare di lunedì, altra particolarità della tappa statunitense, daranno quindi un segnale importante per il prosieguo di un campionato che, fin dalle prime battute, ha messo in mostra equilibrio tra i contendenti.
Il circuito di Miller ha sempre riservato piacevoli soddisfazioni a Max Biaggi e all’Aprilia Racing Team: “La gara negli USA è sempre un appuntamento speciale, perché si esce dagli schemi classici delle tappe europee. La pista mi piace, è molto tecnica, lo dimostra il fatto che abbiamo sempre ottenuto buoni risultati su questo tracciato. Quest’anno le cose si sono complicate, sono aumentati i contendenti al podio e diventa sempre più difficile stare davanti. Noi abbiamo le potenzialità per farlo, se riusciremo a partire da subito con il piede giusto”.

Eugene Laverty vuole lasciarsi alle spalle le delusioni di Donington, un weekend sfortunato per il pilota nordirlandese. Il Miller Motorsport Park, che Laverty affronta per la prima volta in sella alla Aprilia RSV4, piace ad Eugene che qui l’anno scorso colse un quinto ed un quarto posto al debutto nella World Superbike. “Voglio dimenticare la scorsa gara con due buoni risultati al Miller. Mi è sempre piaciuto il tracciato americano, e la storia dimostra che anche la mia Aprilia può essere forte qui. Siamo un po’ attardati nella classifica piloti, dobbiamo veramente dare il massimo durante tutto il weekend per tornare a dire la nostra”.

Scritto da admin

A Montecarlo va di scena la Porsche Supercup

Ben Spies ed il TMax Club sullo Stelvio a caccia del Guinnes World Record