Menu

Un Barbera in difficoltà con la sua GP12

Non è facile essere subito veloci sulla pista bagnata, ma Hector ci prova! Debutto fuori da quello che ci si poteva attendere a Jerez per la prima giornata di prove del GP di Spagna. Invece del caldo sole dell’Andalusia, ecco una giornata piovosa e fredda che ha fatto pensare più al Nord Europa! Per il Team Pramac è stata un’esperienza nuova: la prima vera sessione bagnata della stagione…

Hector Barberà – Pilota Pramac Racing Team
“Al di la della giornata di prove, la cosa che mi ha colpito di più è trovarmi a correre sulla mia pista di casa. Una bella emozione perché il calore dei fan fa sempre piacere ad un pilota. Non è stata una giornata facile perché ho qualche problema in curva, soprattutto causati dall’anteriore. Non mi sono fatto prendere dal panico e ho capito come risolvere il problema, vedrete che domani ci sarà un bel miglioramento! Infatti con i tecnici abbiamo già messo a punto una serie di mosse che mi daranno feeling con l’anteriore. Mi hanno fatto notare che oggi non sono il pilota Ducati più avanti e che Rossi è secondo. Posso solo dire che mi sembra giusto: lui è veloce, esperto ed è il riferimento della Ducati. Quando ci sono condizioni complicate, è naturale che sia davanti”.

Marco Rigamonti – Capo tecnico Pramac Racing Team –
“Per noi ed Hèctor si tratta del primo turno sul bagnato fatto cercando il limite e non è facile trovare subito l’assetto giusto. Al pilota serve feeling sull’anteriore, lo troveremo lavorando sulla ciclistica per migliorare l’inserimento e sull’elettronica per rendere dolce e progressiva la nostra moto in uscita”.

ReporTMotori TV

Newsletter