in

Citroen Numero 9

Tempo di lettura: 3 minuti

La linea DS, dalle scelte decise e complementare alla gamma principale Citroën, apre nuovi orizzonti e nuove prospettive nell’universo dei veicoli premium. Sulla scia dei 90 anni di storia e di eccellenza nell’auto, Citroën ha concentrato nella linea DS il meglio della sua competenza tecnica in termini di creatività e tecnologia. A 2 anni dal lancio, la linea DS, composta da Citroën DS3, DS4 e DS5, conta già oltre 200 000 vendite. La storia della linea DS prosegue con la commercializzazione in Cina, dove la Marca presenterà in anteprima mondiale al salone di Pechino il concept car Numéro 9, che preannuncia la futura linea DS e i codici stilistici dei prossimi 3 modelli della linea: una berlina del segmento C Premium, un SUV e una berlina di alta gamma del segmento D. Il concept car Numéro 9 eredita il DNA dei modelli della linea DS con creatività, stile unico e riconoscibile, immaginario ed emozione, raffinatezza e finiture d’eccezione, sensazioni di guida inedite e elevate prestazioni nell’uso quotidiano. La silhouette carismatica rivista il concept shooting brake, e introduce un frontale dall’identità nuova, in grado di accogliere la tecnologia full-hybrid plug-in.
Il concept car offre prestazioni notevoli: 50 km di autonomia, 295 cv, funzione boost, 42 g/km de CO2. Audacia, rigore, creatività e il meglio della tecnologia. Dopo Citroën DS3, DS4 e DS5, il concept car Numéro 9, nuova espressione della linea DS, rivisita una silhouette prestigiosa nella storia dell’auto: la shooting brake. Numéro 9 coniuga elegantemente le proporzioni di un coupé e quelle di una break, e lascia presagire sensazioni di guida eccezionali. Linee essenziali, cofano allungato, posizione ultra bassa (1,27m di altezza), assetto ottimizzato su cerchi da 21 pollici. Ma anche sensazioni di comfort a bordo, generosità di proporzioni e tetto con tre punti luce, per un ambiente conviviale per tutti i passeggeri. Con 4,93m di lunghezza e 1,94m di larghezza, offre un passo di 3m di lunghezza, per liberare spazio a vantaggio delle gambe dei passeggeri seduti dietro.
Dimensioni che fanno venir voglia di salire a bordo, e che rispondono alle reali esigenze di prestazioni e versatilità dei clienti dei modelli di alta gamma. Sotto i tratti da shooting brake, Numéro 9 offre un nuovo approccio all’alta gamma del segmento D, accanto alla berlina tradizionale. Una proposta forte e decisa, carismatica e riconoscibile per lo stile, che prosegue la storia della linea DS. Il concept car Numéro 9, curato fin nei minimi dettagli, eredita l’eleganza e la raffinatezza della linea DS.
La catena di trazione ibrida ricaricabile vede il motore elettrico posizionato sull’assale posteriore. Questa configurazione semplice e innovativa si rivela particolarmente adatta alle caratteristiche di Numéro 9: ne ottimizza il comportamento dinamico e la motricità, e assicura consumi ed emissioni ridotti. Il concept car Numéro 9 abbina un motore termico, benzina o Diesel secondo i mercati, a un motore elettrico sull’assale posteriore, che sviluppa una potenza di 70 cv e una coppia di 200 Nm.
Il motore elettrico è alimentato da batterie agli ioni di litio, ricaricabili in 3 ore e mezzo tramite una presa di corrente domestica. Il modello esposto nel salone di Pechino adotta una motorizzazione benzina 1.6 THP, con 225 cv (165 kW) di potenza e 275 Nm di coppia. L’ibridazione plug-in permette a Numero 9 grande rispetto per l’ambiente. In città, con la modalità ZEV (Zero Emission Vehicule) è possibile accedere alla modalità totalmente elettrica, con 50 km di autonomia. Su strade che richiedono accelerazioni e decelerazioni frequenti, l’ibridazione permette di limitare i consumi con l’abbinamento delle due energie.
In autostrada entra in funzione il motore termico, per migliorare le prestazioni di guida.
Numéro 9 beneficia anche di una tecnologia microibrida di ultima generazione, in grado di mettere in stand by il motore termico nelle situazioni in cui non è richiesto il suo funzionamento. Tutto questo non influisce sulle sensazioni e sul comfort di guida. Al contrario, in caso di forte sollecitazione del pedale dell’acceleratore e di richiesta immediata di coppia, una funzione « boost » associa la coppia del motore termico a quella del motore elettrico.
Questo permette al concept car Numéro 9 prestazioni di altissimo livello (295 cv), senza penalizzare i consumi (1,9 l/100 km e 42 g/km di CO2). Lo 0 – 100 km/h si realizza in 5,7 secondi, il 1 km con partenza da fermo in 28 secondi. Inoltre, in caso di forti sollecitazioni o scarsa aderenza il veicolo passa a quattro ruote motrici; il motore elettrico aziona le ruote posteriori, mentre il motore termico quelle anteriori. In condizioni di guida particolarmente difficili, ad esempio in salita su strada innevata, il conducente può selezionare una modalità 4x4.
Le 4 ruote motrici, abbinate alla sospensione attiva idraulica, potenziano la motricità sfruttando a pieno e in modo sicuro tutto il potenziale di Numéro 9. Oltre alle prestazioni ambientali e su strada, la tecnologia full-hybrid ricaricabile offre un terzo vantaggio non trascurabile: l’abitacolo può essere precondizionato prima dell’utilizzo del veicolo, può essere riscaldato in anticipo, per il benessere degli occupanti sin dal momento in cui salgono a bordo.

Scritto da admin

Lancia Voyager Platinum

A Verona apre il nuovo showroom Aston Martin