Menu

Red Bull MotoGP Rookies Cup 2012

La griglia di partenza della Red Bull MotoGP Rookies Cup 2012  sarà schierata lunedì 2 aprile sul circuito di Estoril (Portogallo), che già in passato ha fatto da sfondo alle azioni da brivido di questo campionato. Speriamo che quest’anno non ci siano fulmini ad abbattersi sulla pista – come era accaduto nella gara di MotoGP della stagione passata – mentre i 24 migliori giovani rider provenienti da tutto il mondo affronteranno l’ultima stagione in sella alla KTM RC125 2 tempi. I test proseguiranno fino a giovedì 5 aprile, di modo che i piloti veterani avranno tutto il tempo per rimettersi “in carreggiata” e le nuove reclute potranno accumulare preziosa esperienza. Ci saranno 13 nuovi Rookie, che andranno ad aggiungersi agli 11 rider rimasti dalla stagione 2011. L’uomo da battere è senza dubbio Lorenzo Baldassarri, vincitore della Rookies Cup la scorsa stagione. Il 15enne italiano è ancora troppo giovane per passare alla Moto3, e quindi per quest’anno è il vice-campione Arthur Sissis ad essersi garantito il posto in questa categoria, in sella alla KTM. Baldassarri e gli altri 23 centauri gareggeranno per ottenere lo stesso posto nel Campionato Mondiale 2013.  Il campionato si sviluppa in 15 gare, disputate in 8 GP. Solamente il rush finale prevede la prova unica di Misano nella giornata di sabato, gli altri Gran Premi sono invece tutti week-end di doppia gara. Il desiderio di trionfare davanti ai team manager della MotoGP, ai media e ai fan è immenso per i ragazzi. La passata stagione Baldassarri si è aggiudicato due gare, e sa che quest’anno probabilmente un punteggio simile non sarà sufficiente. È stato premiato per la sua costanza e avvantaggiato dagli errori fatti dagli altri rivali, ma alcune volte ha dovuto sgomitare per riuscire a raggiungere il podio.  Un altro doppio vincitore nel 2011 è stato il 15enne tedesco Philipp Oettl, che avrebbe rappresentato una seria minaccia per il titolo se una frattura non gli avesse fatto perdere alcune gare. In più, all’ultimo giro dell’ultima gara, Oettl ha rallentato la sua marcia, consegnando la vittoria del GP a Florian Alt. Oltre a Baldassarri, saranno altri due gli italiani in gara nella Red Bull Rookies Cup 2012: Filippo Scalbi e Stefano Manzi. Il team KTM sta già lavorando sul motore 4 tempi, che dal 2013 esordirà nella Rookies Cup. Sarà certamente ispirato al modello del mondiale Moto3, che in questa stagione vedrà partecipare anche gli ex Rookie Danny Kent e Arthur Sissis. Anche Alpinestars, altro partner della Rookies Cup, non rallenta il ritmo del proprio sviluppo tecnico, per stare sempre al passo con i requisiti di sicurezza di questo sport e con i nuovi trend. A loro si unisce una lunga lista di partner, che include Dunlop, Oakley, Geox e Rizoma.   Le date delle prime gare della stagione coincidono con quelle del GP spagnolo, che si terrà il 28 e 29 aprile sul circuito di Jerez; il weekend successivo si correrà sulla pista del GP portoghese ad Estoril. La stagione si concluderà con la prima visita della Rookies Cup sul circuito di Aragón, durante il Gran Premio del 29 e 30 settembre: cinque mesi dopo i quali, per alcuni dei piloti più talentuosi, potrebbero spalancarsi le porte verso altri futuri successi.

ReporTMotori TV

Newsletter