in

Davies recupera in vista della gara di Imola

Tempo di lettura: 3 minuti

Dopo un’incredibile stagione come quella passata, nella quale ha conquistato il Titolo Supersport, il debutto nel Mondiale Superbike era un evento tanto atteso dal pilota quanto dal Team ParkinGO MTC Aprilia. Purtroppo per Chaz Davies, una caduta al “Southern Loop” rimediata nel secondo turno di qualifiche a Phillip Island ha avuto come conseguenza la frattura del radio e dell’ulna del braccio sinistro, che lo ha costretto ad una fine anticipata del weekend australiano. Nonostante questa disavventura, Davies sta recuperando in fretta dall’infortunio. “Sto abbastanza bene e penso che abbiamo fatto un passo in avanti importante nelle scorse due settimane. Sono abbastanza felice e non avrei potuto chiedere di meglio fino ad ora”, ammette Chaz Davies. “Il polso mi fa male ed è gonfio, ma dovremmo essere nei tempi giusti per un buon recupero. Mi hanno semplicemente dato da utilizzare un tutore rimovibile e da un paio di giorni non lo sto più usando. Ho iniziato a recuperare la mobilità nel polso e le ossa stanno cominciando a saldarsi. Il pollice sembra non voler funzionare ma sta migliorando”.
L’infortunio subìto da Davies è di notevole entità e per questo è stato necessario un trattamento complesso: “Il radio si è rotto e si è scomposto leggermente, quindi le due parti di osso si sono distanziate un pochino. I chirurghi lo hanno riallineato ed hanno inserito tre viti, una lunga e due corte, attraverso il radio, aggiungendo anche una piccola placca. Per dare al tutto la solidità necessaria hanno optato inoltre per un innesto osseo sintetico. Due fili sono stati inseriti per tener collegata la placca ad un’altra parte del braccio. L’ulna invece non ha richiesto alcun intervento, in quanto guarirà spontaneamente”.
Le prossime settimane saranno cruciali per avere una risposta sulla possibile partecipazione del pilota britannico al secondo round di Imola. La lunga pausa tra l’evento di Phillip Island ed il prossimo appuntamento in calendario gioca a favore di Davies e di tutti i piloti che hanno subito un infortunio nella trasferta australiana. “Il percorso di recupero sta seguendo i tempi stabiliti, quindi non vedo perché io non possa correre ad Imola. Certamente non sarò al massimo della forma fisica, probabilmente mi presenterò all’ 80% o 90% della condizione. I quattro weekend di stop sono una manna dal cielo e non credo che avremmo, in ogni caso, effettuato alcun test prima di Imola. Di questa pausa beneficeranno anche gli altri piloti infortunati – Eugene Laverty, David Salom e Leon Haslam”.
Per un “rookie” nella categoria come Chaz, il ritorno ad una condizione di forma perfetta è importante anche alla luce del buon passo mostrato in Australia fino al momento della caduta, che lo aveva portato a poco più di un secondo dal leader a conclusione delle qualifiche e che gli aveva garantito l’accesso alla Superpole la quale, come ben sappiamo, non è mai stata disputata. “Ero contento del livello raggiunto alla prima prima uscita ufficiale in sella ad una Superbike,” conferma Davies. “Potrei stilare una lista dei motivi per i quali non avrei potuto far bene, ma ero felice di come stavano andando le cose. Al termine di ogni sessione ero soddisfatto, mi stavo divertendo e al terzo giro di ogni turno miglioravo costantemente di 2-3 decimi. Phillip Island, inoltre, è un tracciato sul quale è difficile andar forte.
E’ davvero impegnativo perché ci sono tanti fattori come le gomme, l’elevata velocità della pista e le sconnessioni dell’asfalto da considerare. Sembrava di andare a 500 km/h, poiché era il primo appuntamento dopo una lunga pausa invernale. Penso che in gara avremmo potuto lottare per un piazzamento tra la sesta e la decima posizione. Un risultato del genere avrebbe rappresentato un ottimo inizio, ma purtroppo questo non è avvenuto. Non si tratta di un periodo di apprendistato che riguarda solo me, ma tutto il mio staff”. Davies sta ora continuando il programma di recupero e di allenamento, di modo da poter prendere parte al round di Imola, in programma dal 30 marzo al 1° aprile prossimi.

Fonte Worldsbk.com

Scritto da admin

Il Team Effenbert punta sui giovani talenti

Nissan GT-R Model Year 2012