in

Un Salom sofferente nelle prove a Phillip Island

Tempo di lettura: 2 minuti

Il campionato mondiale Superbike è ufficialmente iniziato oggi a Phillip Island. Bryan Staring e David Salom hanno impiegato la sessione di prove libere e le qualifiche esplorando i limiti delle loro Kawasaki Ninja ZX-10R 2012. Questa è stata la prima opportunità per i due piloti per mettere in pratica quello che avevano appreso durante i test effettuati la settimana e scorsa e all’inizio di questa sulla pista australiana. I piloti del team Pedercini hanno portato a termine questa mattina le prime prove libere del 2012 su di un tracciato asciutto. Bryan Staring è stato autore di un’ottima prestazione. Il pilota australiano (1’33’020) ha infatti ottenuto il dodicesimo posto migliorando il crono che aveva fatto registrare nelle prove precedenti. Salom è sofferente a causa
di una frattura al polso causata da una caduta durante i test della settimana scorsa. Le sue precarie condizioni fisiche hanno ovviamente limitato le sue prestazioni e gli hanno impedito di conquistare i risultati sperati. David è riuscito a completare 14 giri con un miglior tempo di 1’33”798 ed ha ottenuto il ventesimo posto. Nelle qualifiche del pomeriggio entrambi i piloti hanno lavorato a lungo con i loro tecnici alla ricerca di un set up competitivo per le loro Kawasaki.
Staring ha migliorato il tempo fatto registrare nelle libere ed ha chiuso al quattordicesimo posto.
Sfortunatamente Salom ha continuato a soffrire a causa del suo infortunio al polso e non è riuscito a migliorarsi, chiudendo al ventesimo posto. Domani mattina i due piloti continueranno a lavorare con le rispettive squadre per ottenere la qualifica alla Superpole.

Prove libere : 1) Checa (Ducati) – 2) Biaggi (Aprilia) – 3) Smrz (Ducati) – 4) Sykes (Kawasaki) – 5) Rea (Honda) …….. 12) Staring (Kawasaki) ….. 20 Salom (Kawasaki)
Qualifiche : 1) Rea (Honda) – 2) Smrz (Ducati) – 3) Giugliano (Ducati) – 4) Checa (Ducati) – 5) Biaggi (Aprilia) ……..14) Staring (Kawasaki) ….. 17 Salom (Kawasaki)

David Salom: “E’ molto difficile per me guidare in queste condizioni. Speravo di stare meglio rispetto ai test ma invece sfortunatamente sento ancora molto dolore al polso destro. Al momento il dolore è forte ma spero di riuscire a riposare questa notte in modo da sentirmi meglio domani.
Spero che i dottori della Clinica Mobile potranno aiutarmi per ridurre il dolore in modo da poter guidare nel miglior modo possibile. Il mio feeling con la moto oggi era buono e sono molto dispiaciuto per la mia squadra e per la posizione ottenuta”.

Bryan Staring: “Sono contento di poter dire che sono davvero soddisfatto di come sono andate oggi le prove. Mi miglioravo giro dopo giro e, anche se penso che vi siano delle cose che possono essere migliorate, sono felice per il lavoro svolto. Voglio ringraziare tutta la mia squadra ed i tecnici delle sospensioni che oggi hanno fatto un lavoro fantastico. Domani ci dovremo concentrare sul passo di gara che sarà certamente più veloce perché la temperatura sarà più bassa rispetto a questo.

Scritto da admin

Un fantastico debutto per Canepa

Volkswagen Passat Alltrack 4Motion