in

Volkswagen Passat Alltrack 4Motion

Tempo di lettura: 4 minuti

La Passat Alltrack viene proposta con trazione anteriore e trazione integrale 4Motion. In ogni allestimento è adatta al traino di pesi rilevanti e alla marcia offroad. Per questo motivo, per l’ultima nata in casa Volkswagen saranno disponibili solo motori turbo a iniezione diretta particolarmente potenti  benzina TSI e 2 Diesel TDI. La coppia massima degli efficienti quattro cilindri si attesta tra 250 e 350 Nm, e tutte le motorizzazioni sono in grado di erogarla al di sotto di 1.750 giri. Ciò rende la nuova Passat Alltrack perfettamente adatta a tutti i possibili impieghi in condizioni speciali. Da 140 a 210 CV. I 2 motori benzina della Volkswagen erogano rispettivamente 160 (1,8 litri di cilindrata) e 210 CV (2 litri di cilindrata) di potenza; i 2 Turbodiesel 2.0, 140 e 170 CV. Entrambi i TDI sono offerti di serie in versione BlueMotion Technology (BMT), quindi con sistema start/stop e di recupero dell’energia in frenata. Quest’ultimo dispositivo è previsto anche per i motori benzina.

Versioni 170 e 210 CV di serie con 4Motion.
Le due motorizzazioni più potenti della Alltrack, la TDI 170 CV e la TSI 210 CV, lasceranno lo stabilimento di Emden nel nord della Germania dotate di trazione integrale permanente 4Motion e cambio a doppia frizione DSG. La Passat Alltrack TDI 140 CV sarà disponibile anche con trazione integrale.
Al di sotto dei 6 l/100 km. La grande efficienza dei motori della Passat Alltrack, anche in abbinamento alla trazione integrale 4Motion, è dimostrata dai due TDI: la versione 140 CV consuma nel ciclo combinato solo 5,7 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 150 g/km), la versione 170 CV 5,9 l/100 km (155 g/km CO2). Ma anche i propulsori benzina, come i Diesel a iniezione diretta, sono motorizzazioni efficienti. Per il TSI 160 CV è stato registrato un consumo medio di carburante di 7,7 l/100 km; per il TSI 210 CV, 8,5 l/100 km. Di seguito una panoramica di tutte le motorizzazioni proposte.

Trazione integrale intelligente.
La Passat Alltrack 4Motion è dotata di un sistema di trazione integrale che consente qualsiasi rapporto di distribuzione della potenza. In condizioni normali la forza motrice viene trasmessa all’asse anteriore. Il sistema 4Motion, con la sua frizione specifica, si adatta tuttavia costantemente alle condizioni di
trazione. Di norma infatti non si può mai parlare di una distribuzione fissa della potenza in quanto il sistema mantiene la propria flessibilità in ogni situazione. Se, ad esempio, in caso di aquaplaning viene rilevato una differenza nel numero di giri delle ruote anteriori, il sistema 4Motion provvede nell’arco di qualche frazione di secondo ad attivare di conseguenza l’asse posteriore. Grazie a un accumulatore di pressione, l’accoppiamento avviene infatti istantaneamente. Inoltre, la frizione presenta un funzionamento di tipo elettroidraulico. Uno dei vantaggi dell’elettronica: non occorrono più differenze di regime di rotazione fra asse anteriore e posteriore per attivare la frizione, poiché la pressione viene generata da un’apposita pompa elettrica.

1.8 TSI 160 CV. Il motore 1.8 TSI eroga i 160 CV di potenza massima tra 4.500 e 6.200 giri. La coppia massima di 250 Nm è disponibile tra 1.500 e 4.200 giri. Già con questa motorizzazione la Passat Alltrack raggiunge i 211 km/h di velocità, e accelera da 0 a 100 km/h in soli 8,9 secondi. Particolarmente importante è la capacità di ripresa: questa versione passa da 80 a 120 km/h in sesta in appena 11,5 secondi. Nonostante prestazioni elevate, il consumo nel ciclo combinato è di appena 7,7 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 180 g/km). Con 70 litri di capacità del serbatoio, l’autonomia teorica è superiore ai 900 km. Il peso rimorchiabile massimo frenato (8% di pendenza) di questa versione è 1.700 kg.

2.0 TSI 210 CV. Il TSI più potente eroga 210 CV tra 5.300 e 6.200 giri. La coppia massima di 280 Nm è disponibile tra 1.700 e 5.200 giri. La Passat Alltrack 2.0 TSI, già dotata di trazione integrale, raggiunge i 212 km/h di velocità, e passa da 0 a 100 km/h in 7,8 secondi; di serie monta il cambio DSG a 6 rapporti. La Passat Alltrack più potente consuma in media 8,5 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 pari a 199 g/km). Peso rimorchiabile massimo, frenato, 8% di pendenza: 2.200 kg.

TDI 140 CV. La Passat Alltrack offre un TDI 4 cilindri a quattro valvole da 1.968 cm3 di cilindrata che eroga 140 CV di potenza (a 4.200 giri). Inoltre, già a partire da 1.750 giri (e fino a 2.500 giri) questo silenziosissimo Turbodiesel sviluppa 320 Nm di coppia massima. Grazie a questi valori di riferimento, il motore turbo della Passat Alltrack con cambio manuale nella versione a trazione anteriore accelera in soli 10,2 secondi per raggiungere i 100 km/h.
La velocità massima è di 201 km/h. Nonostante il dinamismo, sono estremamente contenuti i consumi nel ciclo combinato, con un valore di 5,2 l/100 km, che corrisponde a emissioni di CO2 di soli 135 g/km. Anche la variante 4Motion, che raggiunge i 198 km/h, è parca nei consumi: la Passat Alltrack a trazione integrale necessita solo di 5,7 l/100 km (pari a 150 g/km di emissioni di CO2). Mentre il peso rimorchiabile massimo frenato (fino all’8% di pendenza) per la versione a trazione anteriore è di 2.000 kg, la versione 4Motion è in grado di trainare un rimorchio di peso fino a 2.200 kg.

TDI 170 CV. Montato anche sulla Golf GTD, il 2.0 170 CV 4 cilindri a quattro valvole eroga la potenza massima a 4.200 giri.
Sulla Passat Alltrack questo motore si rivela altrettanto sportivo e potente rispetto alla GTD. Tra 1.750 e 2.500 giri il TDI sviluppa la coppia massima di 350 Nm, erogando una spinta sufficiente per far passare questa versione a trazione integrale da 0 a 100 km/h in 8,9 secondi. Velocità massima: 211 km/h. Anche questa motorizzazione TDI è estremamente parca nei consumi. In particolare con la trazione integrale, il consumo medio di 5,9 l/100 km è un eccellente esempio di efficienza (emissioni di CO2: 155 g/km).

Scritto da admin

Un Salom sofferente nelle prove a Phillip Island

Dainese D-air Racing