in

Citroen DS4

Tempo di lettura: 2 minuti

Citroen DS4, vero e proprio esempio di stile, attrae e affascina per la nuova silhouette, che fonde audacemente codici finora considerati opposti. La sportività, l’abitabilità e la versatilità si traducono in un linguaggio emozionale fatto di linee semplici, istintive e decise. Marc Pinson, designer del progetto: « reinterpretare i codici apre nuove prospettive e fornisce risposte concrete e sorprendenti alla mobilità in auto ».
La vista frontale di Citroen DS4 identifica a colpo d’occhio la sua appartenenza alla linea DS. Il doppio chevron sulla calandra, il logo DS sul cofano, i led attivi in ogni condizione di guida, sono tutti dettagli che contribuiscono a creare un carattere esclusivo e potente. La vista laterale, con i dettagli cromati attorno ai vetri oscurati, è definita da passaruota imponenti che evidenziano i grandi cerchi in lega (fino a 19 pollici); la linea del tetto si sviluppa armoniosamente fino allo spoiler e ne accentua il dinamismo.
La vista posteriore di Citroen DS4 sintetizza perfettamente l’esclusività delle linee. Compatta e imponente nel contempo, rispetta la promessa di esclusività della linea DS, che si esprime nei particolari: il dettaglio cromato sulla parte inferiore del paraurti e gli avvolgenti led orizzontali integrati nei fari posteriori, determinano un inedito design luminoso di giorno come di notte.

La Citroen DS4 è equipaggiata di freni a disco anteriori ventilati di grandi dimensioni (340 mm di diametro, a seconda delle motorizzazioni) e, di serie, di sistemi di sicurezza capaci di aiutare il conducente nelle fasi di frenata (ABS, ripartitore elettronico di frenata REF, aiuto alla frenata d’emergenza AFU), accelerazione ( Intelligent Traction Control) e curva (ESP), garantendo il controllo ottimale della vettura nellesituazioni di guida più critiche.
Per il lancio, il nuovo modello della linea DS beneficerà di 2 motori diesel e 3 motori benzina, tutti rispettosi della normativa Euro 5. Le motorizzazioni diesel sono il 1.6 HDi 110 (disponibile anche in versione micro-ibrida e-HDi) e il 2.0 HDi 160, entrambi con filtro anti particolato FAP di serie. Le 3 motorizzazioni benzina, sviluppate in collaborazione con BMW sono il 1.6 VTi 120, il 1.6 THP 155 e il nuovo 1.6 THP 200. Quest’ultima versione è capace di regalare prestazioni di altissimo livello con la massima efficienza: eroga infatti una potenza di 147 kW e 200 cavalli con coppia massima di 275 Nm a 1700 giri/min, emettendo solo 149g di CO2! In abbinamento alla gamma motori sarà disponibile un cambio manuale pilotato a 6 rapporti (CMP6).

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Capirossi punta ad un risultato positivo

Trofeo Maserati GranTurismo MC – Spa