in

Marino in Supersport con Ten Kate

Tempo di lettura: 2 minuti

Babbo Natale ha portato un bel regalo a Florian Marino. Tra i protagonisti dell’europeo Stock 600 nel 2010, ha firmato il 27 dicembre un contratto che lo legherà per due anni al Team Ten Kate Honda. Il pilota transalpino ha raggiunto la sede della squadra olandese per chiudere un accordo che gli consentirà quest’anno di imparare i segreti della 600 preparata e di puntare poi alla zona alta della classifica. Florian aveva già fatto il suo esordio assoluto nella Supersport alla fine della scorsa stagione: un ottimo assaggio ottenuto sulla pista di casa di Magny Cours, dove solo una banale scivolata non gli aveva permesso di chiudere a ridosso della top five.
“Chi ha detto che Babbo Natale era una bufala? – ha scherzato Florian con una dichiarazione rilasciata sul suo sito ufficiale – ho firmato il 27 dicembre, in piena festività e sono davvero felice. Questo non è un buon momento per trovare i finanziamenti necessari e so quanto è stato difficile per i Ten Kate farmi correre. Per questo motivo non ho nessuna intenzione di deluderli… sono nella squadra più prestigiosa della Superbike, capace di vincere 9 titoli mondiali, due dei quali con altrettanti piloti francesi. Come si dice? Non c’è due senza tre…”
Il primo appuntamento ufficiale di Marino in sella alla CBR del Team Ten Kate è fissato per il 20 gennaio, quando sul circuito spagnolo di Aragon si svolgerà un test privato.

Fonte Worldsbk.com – http://www.worldsbk.com

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Suzuki GSX-R1000 SBK

Grande Punto Sport 1.6 16V MJet DFP by Paolo Micheli