in ,

Porsche Cayenne vince i premi Volante d’Oro 2010 e SUV dell’anno

Tempo di lettura: 1 minuto

Stoccarda. La più grande giuria internazionale di lettori ha conferito alla nuova Porsche Cayenne il premio “Volante d’Oro 2010”. Quasi 250.000 lettori dei 23 Paesi interessati dal sondaggio condotto a livello europeo dalla Springer Verlag hanno espresso la loro preferenza per la Cayenne nella categoria dei SUV. La versione più recente di questo fuoristrada sportivo di successo si è guadagnata la stima dei lettori soprattutto grazie al design attraente e all’elevato valore produttivo uniti alla massima efficienza e al tipico piacere di guida Porsche.
40 milioni di lettori delle riviste “AUTO BILD” “BILD am Sonntag” e di altre 26 riviste automobilistiche europee sono stati chiamati ad assegnare alla loro vettura preferita il premio “Volante d’Oro”. Porsche ha già vinto il famoso riconoscimento nel 2000 con la 911 Turbo, nel 2005 con la Carrera GT e nel 2009 con la  Panamera.
Quasi contemporaneamente, nella patria del SUV, alla nuova Cayenne è stato conferito il titolo di “SUV dell’anno” dalla nota rivista specializzata americana “Motor Trend”. Gli esperti della redazione hanno valutato complessivamente 15 nuovi modelli appartenenti a questa categoria in base ai sei criteri oggettivi di design, tecnica, efficienza in rapporto ai consumi, sicurezza, stabilità del valore e performance.
 Il convincente successo nel mercato mondiale della nuova generazione Cayenne legittima questi riconoscimenti. Soprattutto con il modello Cayenne S Hybrid, Porsche offre sia ai clienti sia ai giornalisti esperti la perfetta combinazione di efficienza e performance, vale a dire “Porsche Intelligent Performance”.

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Inaugurazione “VCA” in Kilometro Rosso

Conclusi i test a Valencia per la Moto2