Menu

Genova Karting Cup – 11/12 Settembre 2010

Ritorna la grande festa dei motori a Genova, che vedrà Corso Italia trasformata in un circuito da Gran Premio, una kermesse che già l’anno scorso aveva registrato un gran successo con oltre  50.000 persone assiepate dietro le transenne.
La Genova Karting Cup, realizzata da Mirko Minetti Presidente dell’Associazione sportiva Motrosport Promotion, con il coordinamento organizzativo di Gian Andrea Bianchi e Federico Renon Responsabile Tecnico Sportivo, in questa edizione 2010 mette in pista tante novità, la manifestazione infatti si terrà su due giorni grazie anche all’importante collaborazione con l’Assessore allo Sport del Comune di Genova, che ha portato avanti insieme all’organizzazione,  la concomitanza con la notte bianca che di certo contribuirà alla festa. La polizia municipale e gli uffici tecnici del comune sono all’opera per studiare con gli organizzatori tutte le variazioni al traffico.
Le due giornate diventeranno occasione di festa per tutte le discipline motoristiche, un susseguirsi di eventi e spettacoli, interamente dedicati ai motori rievocando il Circuito della Superba, preso oggi a modello per gli odierni Gran Premi, come nel maggio 1937.
Sul marciapiede di Corso Italia, dal Baretto ai San Giuliano, il programma è ricco: dall’esibizione di auto d’epoca, alle rievocazioni storiche con moto d’epoca.  Inoltre in programma ci sono speciali sessioni di spettacolo con kart da competizione, vecchie auto da rally e sfilate di auto storiche in collaborazione con la Scuderia Autoclassica. Inoltre sarà allestita anche una spettacolare mostra di modelli di ogni disciplina degli sport motoristici: bolidi storici affiancati  a quelli delle moderne scuderie da corsa.
L’ottima collaborazione di ACI Genova, CSAI e della FIM  /Federazione italiana motociclistica), porterà in pista  un programma di avviamento e di educazione per i più giovani.
Nel programma è stato dedicato lo spazio alla sicurezza stradale, con la presenza della polizia municipale insieme agli organizzatori, per divulgare i corretti messaggi sulla sicurezza rivolti al pubblico giovani: “Se vuoi correre fallo in pista.. non sulle strade”.
Anche quest’anno in pista i protagonisti saranno i  kart con motori a 4 tempi, silenziati e facili da usare dalle squadre partecipanti, tra cui aziende di diversi settori produttivi (shipping, informatica, hi-tech, logistica, servizi, formazione).
Spiegano gli organizzatori: «L’evento infatti si conferma come importante veicolo aziendale per la gestione delle risorse umane, attraverso la pratica del team building, dove più persone della stessa azienda (o dello stesso gruppo di appassionati),  si alterneranno alla guida dei mezzi, creando spirito di gruppo e condivisione di obiettivi. Non è una tecnica nuova, ma contrariamente a quanto accade normalmente qui, è la magia dell’ambientazione a rendere unico l’evento e ha catalizzare l’attenzione e l’entusiasmo di chi parteciperà, perché tutti i partecipanti saranno davvero “piloti per un giorno”. C’è ancora la possibilità di iscrivere dei team, e le aziende interessate potranno contattare la nostra segreteria».
Visto il successo dell’anno scorso, l’organizzazione ha creato nuovamente il Kart Contest, un “evento nell’evento” destinato ai giovani della provincia di un’età compresa tra i 18 ed i 22 anni.
I ragazzi genovesi si potranno infatti iscrivere via internet connettendosi al sito www.genovakartingcup.com,  rispondendo online ad alcuni semplici quesiti sul tema della sicurezza alla guida. I 24 più votati avranno diritto di partecipare gratuitamente, alla giornata di prove pratiche presso il “Circuito Kart Carasco”.
Un’altra novità della Genova Karting Cup 2010 sarà la serata in programma per Sabato 11 settembre, organizzata insieme al Municipio 8 Medio Levante: a circuito chiuso Corso Italia verrà trasformata in una grande piazza dove si potranno sorseggiare cocktails, con dj set e spettacoli di cabaret con artisti famosi.
Inoltre domenica 12 durante la gara e le evoluzioni in pista, sarà possibile seguire da maxischermo allestito per l’occasione, la diretta del Gran Premio d’Italia di F1,  in una sorta di “rimpallo” tra i bolidi di F1 e i piccoli kart, “la magia grande di  essere davvero pilota per un giorno”.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter