in ,

Maserati Grecale: slitta la presentazione al prossimo anno

La crisi dei semiconduttori investe anche la nuova Maserati Grecale la cui global premiere è posticipata alla primavera 2022.

Tempo di lettura: 2 minuti

Maserati Grecale il futuro e nuovo SUV della casa del tridente non sarà più presentato il prossimo 16 novembre a Milano.

Una global premiere attesa ma che tuttavia almeno per quest’anno non accenderà i riflettori sulla nuova Maserati Grecale, modello destinato a esser svelato in occasione della prossima primavera 2022.

La crisi dei semiconduttori investe anche e soprattutto l’automotive, così il marchio automobilistico italiano con una nota ufficiale diramata nel corso di questi giorni ha annunciato che il suo nuovo e sportivissimo SUV non sarà presentato a novembre.

Maserati Grecale

Maserati Grecale: la crisi dei chip investe il SUV italiano

Vittima dei semiconduttori, della cronica mancanza di chip che sta mettendo in ginocchio l’intera filiera italiana, dai fornitori ai produttori di vetture, dunque anche per la Maserati si annuncia un futuro difficile almeno per quanto concerne la produzione.

La casa del tridente dichiara apertamente come la crisi dei semiconduttori non consentirebbe alla fabbrica modenese di soddisfare una domanda che una volta presentato il SUV potrebbe rivelarsi consistente.

Onde evitare inutili attesa anche per quanto concerne lo sviluppo della gamma e delle sue motorizzazioni, il brand sportivo italiano è corso ai ripari annunciando che la global premiere è rinviata alla prossima primavera del 2022.

Dunque bisognerà ancora attendere per assistere e capire di cosa sarà capace questa nuova vettura.

Oramai le moderne auto, anche per via dell’elettrificazione e dell’abbondante dose di elettronica e tecnologia, richiedono una grande quantità di semiconduttori, la futura Grecale potrebbe montare l’unità ibrida presente sull’attuale Ghibli Hybrid e Levante Hybrid con qualche velleità alle alte prestazioni con una probabile versione Trofeo.

Maserati Grecale: sarà svelata nella primavera del 2022

È ufficiale il rinvio della prima a Milano sarà solo un posticipo di un modello che si preannuncia vincente almeno stando sulla carta visto il suo forte appeal ma anche il notevole impegno che la casa del Tridente sta da mesi perseguendo verso una nuova filosofia costruttiva orientata sempre più verso l’elettrificazione.

Di sicuro il SUV Maserati precederà di qualche mese la tanto attesa Alfa Romeo Tonale.

Leonardo Lasala

Scritto da Leonardo Lasala

Giornalista pubblicista esperto in materia economica e finanziaria.
Docente in materia imprenditoriale in prestigiose scuole di management, si occupa per ReportMotori di tutto quanto è legato alle segmento elettrificate ed alle nuove tecnologie.

Hyundai Kona Hybrid

Hyundai Kona Hybrid: prova del crossover ibrido ed efficiente

Auto e moto d'epoca 2021

Auto e moto d’epoca 2021: oltre 5.000 vetture storiche esposte