in ,

Range Rover Velar P400e – Il lusso ibrido

Tempo di lettura: 3 minuti

Range Rover Velar P400e è un SUV ibrido innovativo. 

Un quattro cilindri in linea, un due litri che grazie alla presenza di un’unità elettrica, assicura alla nuova Range Rover Velar P400e una potenza massima di ben 404 cavalli per 640 Nm di coppia massima. 

Range Rover Velar P400e

Il 2 litri endotermico è un motore turbo da 300 cavalli, quello elettrico è un’unità da 105 kW, valori questi che consentono al lussuoso SUV inglese di bruciare i 100 km/h con partenza da fermo in soli 5,4 secondi. 

Nuovo Range Rover Velar P400e ha tecnologia da vendere

Una batteria agli ioni di litio da 17,1 kW posizionata sotto al vano portabagagli, una considerevole riserva di energia che può essere ricaricata fino all’80% in soli 30 minuti ad una stazione DC a ricarica rapida o in un’ora e 40 minuti con una wallbox da 7 kW. 

La sua autonomia in modalità full electric è di 53 km e zero emissioni, con consumi di 2,2 litri per 100 km ed emissioni di co2 di soli 49 grammi per km.

Presente una trasmissione automatica ad 8 rapporti leggera ed efficiente che contribuisce alle basse emissioni e consumi. 

Colin Kirkpatrick, Chief Product Engineer di Range Rover Velar, dichiara: ” La nuova Range Rover  P400e possiede tutta la caratteristica raffinatezza Range Rover. Offre una guida divertente e scorrevole e la stessa potenza di un tre litri a benzina, ma con maggiore coppia e migliori consumi. Sono presenti tutte le capacità all-terrain Velar, con simile luce libera dal suolo tra il modello ibrido e quello non elettrificato. Ed ancora, l’autonomia in propulsione elettrica di 53 km* significa poter realisticamente andare al lavoro o a passeggio in città ad emissioni zero. Crediamo che, con il nostro infotainment Pivi e l’app Remote – che segnala le stazioni di ricarica più vicine, la carica della batteria e consente di precondizionare il veicolo per la migliore autonomia –   la nostra Velar sia davvero irresistibile per chi desidera possedere un veicolo elettrico.”

La ricarica della Velar può essere effettuata in tre modi, il più veloce dei quali è tramite una stazione rapida da 32 kW DC, che porta la batteria all’80% in soli 30minuti. Con un cavo Mode 3 e una wallbox da 7 kW (32 A), la stessa carica viene raggiunta in un’ora e 40 minuti.

Un cavo Mode 2 impiega invece 5 ore e 29 minuti, per raggiungere l’80% di carica (10 A; a seconda dei mercati e dell’hardware).

Così la VelarP400e può essere ricaricata di notte con una presa domestica.

Tre le modalità di guida presenti sulla Range Rover Velar P400e

  • Modalità EV (Electric Vehicle) – il veicolo viaggia utilizzando l’energia della batteria, a zero emissioni.
  • Modalità HYBRID (modalità di default) – combina la propulsione elettrica con quella del motore a benzina. Questa modalità ottimizza il comfort ed economia offerti dal sistema ibrido che abbina senza soluzione di continuità la propulsione del motore elettrico e del motore termico. La strategia del veicolo si adatta alle condizioni di guida ed alla carica residua della batteria. Inoltre inserendo una destinazione nel navigatore la funzione Predictive Energy Optimisation (PEO) integra intelligentemente la rotta e la posizione GPS per massimizzare risparmio e comfort sul percorso selezionato.
  • Modalità SAVE – dà la priorità al motore a combustione mantenendo lo stato di carica della batteria al livello preselezionato, per utilizzarla in un determinato punto del viaggio – ad esempio in aree urbane.
Range Rover Velar P400e

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Mercedes-Maybach Classe S 2021

Mercedes-Maybach Classe S 2021

Dacia Sandero Stepway

Dacia punta sulle nuove Sandero e Logan