Menu

Zarco sanzionato, Domenica partirà dalla pit lane!

Zarco è stato sanzionato ufficialmente!

I commissari della FIM MotoGP hanno ritenuto il comportamento di Johann Zarco scorretto. 

Johann Zarco

Una guida irresponsabile da parte del pilota francese ha causato un serio incidente durante l’ultimo gran premio

E’ sotto gli occhi di tutti la scena andata in onda al Red Bull Ring!

Zarco scatterà dunque, in occasione del prossimo gran premio, dalla pit lane.

La decisone degli Steward non lasciano dubbi, il francese nella sua manovra ha coinvolto una serie di piloti, in primi Franco Morbidelli. 

Giovedì 20 Agosto di è svolto il colloquio tra i Commissari FIM MotoGP ed i due piloti.

I Commissari FIM MotoGP hanno preso anche un altro provvedimento nei confronti di Danilo Petrucci, autore di un “gesto” poco consono ad un pilota.

Petrucci è stato solo sanzionato con un ammonimento ufficiale per iscritto, mentre nessun provvedimento è stato preso nei confronti di Miguel Oliveira e Pol Espargarò per la gara di Domenica 16 agosto. 

Zarco non scenderà in pista oggi…

A seguito dell’operazione chirurgica effettuata per curare la frattura allo scafoide destro, il francese non prenderà parte alla sessione di prove di oggi. 

Probabile che lo vedremo in pista Sabato 22 Agosto.

Lo stesso Valentino Rossi aveva condannato la manovra di Johann:

“Ero alla curva 3 insieme a Maverick Vinales quando ho sentito che qualcosa stava arrivando.
All’inizio pensavo fosse l’ombra dell’elicottero ma ho visto ben presto che era la moto di Franco (Morbidelli).
E la moto di Johann (Zarco) è passata sopra la testa di Maverick. Sinceramente, siamo stati tutti molto fortunati, nessuno si è fatto male.
Possiamo ringraziare il nostro santo protettore perché la situazione è stata davvero spaventosa.
Penso che bisogna essere aggressivi, in fondo tutti cercano il massimo, ma non si può esagerare. Dobbiamo tenere presente che questo è uno sport molto pericoloso.
Bisogna avere rispetto per i propri rivali, soprattutto su una pista dove si gira costantemente vicini ai 300 km/h.
Ho già parlato con lui e mi ha assicurato di non averlo fatto apposta. Ha fatto un traverso e ha chiuso la porta a Franco che, a sua volta, non ha avuto alcuna possibilità di frenare”.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter