Menu

Sicurezza alla guida: controllo pressione pneumatici

Più della metà degli automobilisti italiani, non controlla la corretta pressione pneumatici

Questo è quanto è emerso da un recente studio sulla problematica, perché una non corretta pressione pneumatici significa vettura meno sicura, alterazioni nel comportamento della stessa, ed allungamento dello spazio di frenata.

Pneumatici Flat Spotting

In poche parole il veicolo non sarà sicuro.

Controllare la corretta pressione pneumatici è sicurezza!

Il calo di pressione nel gonfiaggio di un pneumatico si può verificare per diversi fattori e principalmente per le condizioni climatiche.

Un pneumatico sottogonfiato si può surriscaldare eccessivamente, in funzione della velocità del veicolo soprattutto nei mesi estivi e ciò può causare un degrado precoce dei materiali con cui il pneumatico è realizzato.

E se questo degrado è protratto nel tempo si può anche avere un cedimento strutturale con scoppio dello stesso.

E qui è facile quali possano essere le conseguenze.

Pneumatici sgonfi significano possibili lesioni, tagli oppure rigonfiamenti per urti accidentali contro i marciapiedi con necessità di sostituire le gomme prima del previsto.

Circolare con pneumatici sgonfi  significa un maggior consumo di carburante, di qualunque tipo esso sia,  e a fronte del maggior uso di carburante aumenteranno le emissioni di CO2 e polveri sottili.

Per una corretta indicazione della pressione pneumatici controllare…

Gonfiare le gomme significa dunque sicurezza stradale, ma anche risparmio di carburante e durata ottimale dei pneumatici con conseguenti vantaggi per l’ambiente.

Le pressioni di gonfiaggio corrette, sono riportate sul libretto di uso e manutenzione del veicolo e molto spesso sono differenti in funzione dei pesi trasportati.

 Le stesse informazioni possono essere riportate, in modo più sintetico, anche sul montante della portiera della vettura lato guida o all’interno del cofano motore.

Una pressione diversa da quella prescritta rappresenta una  alterazione delle caratteristiche costruttive e prestazionali del veicolo, quindi un possibile pericolo per la sicurezza stradale.

Il consiglio di Assogomma e Federpneus è quello di farsi controllare i pneumatici a freddo,  da gommisti specialisti prima delle partenze estive con vettura priva di passeggeri e bagagli.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter