Menu

Lancia Thema l’ammiraglia vittima del tempo…

Lancia Thema è un’autovettura di grandi dimensioni prodotta dalla casa di torinese.

Doveva essere l’ammiraglia della Casa, la Lancia Thema , ma la domanda del mercato non fu pari alle aspettative.

Lancia Thema - Andrea Bonamore

Fra le tante critiche espresse sul modello, la più accesa fu quella che la definiva la versione europea della Chrysler 300 C e per le dimensioni e per le sue linee abbastanza squadrate in contrasto con il design delle altre auto Lancia.

Nei programmi della Lancia, non sembra sia prevista la produzione di una berlina se non quella di una nuova generazione della Ypsilon.

Ed allora ecco che si sono scatenati i designer che hanno provato ad immaginare come oggi potrebbe essere  una ammiraglia Lancia.

Un designer in particolare ha  disegnato due  possibili versioni dell’ammiraglia Lancia nella declinazione berlina e  coupè .

Il render della berlina ha un aspetto generoso, con un cofano molto lungo e squadrato, con i passaruota appena bombati ed una presa d’aria su quelli anteriori.

I cerchi sono di grandi dimensioni. Interessante è la parte posteriore dell’auto con i gruppi ottici a LED,  legati fra di loro da una striscia e con il classico logo Lancia collocato subito sotto la linea del cofano.

I  terminali di scarico, di forma ovale e posizionati uno  per lato .

Più interessante è il render della coupè, con le linee più morbide, per la stessa conformazione della carrozzeria, con le fiancate solcate da una profonda  nervatura e con una presa d’aria sui passaruota anteriori.

Nel posteriore i gruppi ottici non sono legati tra di loro come, come sul render della berlina, da una striscia ma sono più personali per il contrasto che si crea fra i bordi esterni a LED e la parte centrale scura.

Per esaltare il look sportiva, i terminali di scarico, sempre di forma ovale, sono quattro, due per ogni lato, ed inglobati nell’estrattore.

I due render, ancora una volta, ci ricordano che la Lancia, dopo aver nel passato coniugato con l’eleganza le sue vetture, potrebbe ancora perseguire questa via  e rispolverare quel suo glorioso marchio apposto su tante splendide vetture.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter