in ,

Mini Cooper SE 2020: electric go-kart feeling!

Tempo di lettura: 2 minuti

Mini Cooper SE sarà nei prossimi giorni nei saloni delle concessionarie.

Le dimensioni ed il design della nuova Mini Cooper SE 2020 non sono diverse dalle vetture precedenti, perché come è stato affermato da Stefano Ronzoni,Direttore di Mini Italia, l’elettrico non è una tecnologia che sostituirà le altre, ma è una delle tante possibilità di scelta offerte al pubblico.

Mini Cooper SE

Il nuovo modello è riconoscibile per alcuni piccoli interventi estetici e non che non hanno tolto nulla  al fascino  di questa  vettura, anzi lo hanno aumentato,e sicuramente il riscontro che troverà sul mercato lo confemerà.

Iniziamo dalla propulsione: il propulsore  elettrico sincrono è stato sviluppato dal Gruppo BMW e prevede una  batteria composta da celle agli ioni di litio suddivise in 12 moduli che formano una unità a forma di T posizionata nel pianale del veicolo, fornendo un contenuto energetico  lordo di 32,6 kWh .

Il pacco batterie  sviluppa una potenza di 184 cv con una coppia di 270 Nm ,ed assicura  una  autonomia da 235 a 270 km sufficiente per coprire percorsi urbani che extra urbani.

L a vettura può raggiungere una velocità di 150 km/h.

Il ‘rifornimento’ di energia si effettua con prese domestiche, stazioni di ricarica pubblica e colonnine rapide fino a 50 kW. In particolare per l’Italia verrà proposta una wallbox domestica del costo di 899 euro, che eroga fino a 11 kW.

Nella progettazione si è guardato molto alla sicurezza: il motore è protetto dal supporto rinforzato del paraurti e dal telaio di supporto,mentre la batteria ad alta tensione è protetta da una solida piastra ed i componenti elettrici sono in grado di  disattivarsi  da soli in caso di collisioni.

La presa di ricarica si trova sopra la ruota posteriore destra,  ed è caratterizzato dal logo Electric in rilievo. Lo stesso logo, di colore giallo  lo si ritrova sugli inserti degli indicatori di direzione, sulla griglia anteriore del radiatore e sul portellone.

La mascherina frontale è chiusa dato che il motore elettrico richiede pochissima aria  di  raffreddamento  e il  colore  giallo caratteristico della Cooper SE si ritrova sula barra decorativa inserita nella griglia e  sulle  calotte degli specchietti esterni.

Di serie la vettura offre fari a Led, cerchi in lega leggera specifici da 16”, il sistema Mini Connected Navigation, il climatizzatore bizona, il riscaldamento con pompa di calore, il cavo di ricarica della batteria oltre alla tessera Charge now.

Il basso baricentro della vettura conferisce maneggevolezza alla Cooper SE , offrendo prestazioni di tutto rilievo e rendendo facile il controllo anche in curva e ad alta velocità.

 Il tutto per un prezzo che parte da 33.900 euro.

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Manhart RQ900

Manhart RQ900: oltre l’immaginazione!

Audi e-Tron Sportback Edition One

Audi e-Tron Sportback: massima cura aerodinamica!