Nuova Mercedes-Benz EQC 400: l'inizio di una nuova era! - ReportMotori.it
Menu

Nuova Mercedes-Benz EQC 400: l’inizio di una nuova era!

Mercedes-Benz EQC 400

La prima auto prodotta da Mercedes-Benz a propulsione completamente elettrica, un SUV dal carattere sportivo: EQC 400 stupisce per le sue prestazioni, incredibili!

Una potenza massima di 408 CV, una coppia di 760 Nm, ed un’autonomia di 450 km (NEDC): la nuova Mercedes-Benz EQC 400 stabilisce nuovi parametri nel segmento dei SUV Premium elettrici.

Dario Palma – Responsabile CASE/ EVA Innovative Sales. EQ – Electric Intelligence presso Mercedes-Benz Italia
“Sono alla guida di un piccolo team che nasce sulla base di una nuova esigenza nell’automotive.
Mercedes-Benz è pronta con un marchio, EQ, in grado di rispondere alla crescente domanda di elettrico.
Il mercato dell’elettrico ogni anno cresce esponenzialmente, a livello mondiale dal 2010 al 2015 sono state vendute un milione di unità elettriche, numeri che nel solo 2018-2019 sono quintuplicati.
In Italia l’elettrico parte con grande ritardo, nel 2017 sono state immatricolate circa 1000 unità, mentre nel 2018 le vendite sono aumentate vertiginosamente.
Nel primo semestre del 2019 sono state vendute tante auto elettriche quanto in tutto il 2018.
Una vettura su 4, sul mercato elettrico, è una smart“.

Il programma Mercedes-Benz guarda al futuro…

AMBITION2039
Oggi la visione del marchio automobilistico tedesco, è molto più completa e si dirige verso un futuro elettrificato.

Dal 2019 al 2039, Mercedes-Benz punta ad un CO2 neutral, ambizione raggiungibile grazie a vetture elettriche e non solo, ma anche ad auto alimentate ad idrogeno e con carburanti sintetici.

Nel 2022 tutta la gamma Mercedes-Benz sarà elettrificata, mentre nel 2030 il 50% delle auto prodotte sarà elettrico o ibrido plug-in.

Entro fine anno arriverà la GLE Plug-in Hybrid con autonomia in elettrico di 110 km.

Le fabbriche della Stella a tre punte saranno CO2 neutral a partire dal 2020, ed anche la catena dei suoi fornitori dovrà rispondere a questa direttiva.

E’ tempo di ElectricAttack
L’obiettivo a Stoccarda è chiaro, l’idea è di dar vita, a pieno regime, a 9 fabbriche in 3 continenti per la sola produzione di batterie.

Uno sviluppo capillare sul pianeta dunque, che richiederà un investimento di 20 miliardi di euro.

Previsto anche lo stanziamento di un 1 miliardo di euro per la produzione di batterie e 10 miliardi di euro per lo sviluppo portfolio clienti EQ.

EQ – Intelligenza elettrica della stella

Due fattori fondamentali contraddistingueranno la futura gamma di modelli EQ firmati Mercedes-Benz: Emotion ed Intelligence.

La terza dimensione del SUV, dalla GLC alla GLC Coupe per arrivare alla EQC è pura realtà.

Parliamo di EQC 400…
Lunga 4,762 metri, larga 1,884 e alta 1,624 mt, questo SUV a propulsione totalmente elettrica, vanta gruppi ottici anteriori e posteriori in due sezioni a LED.

Rispetto ai “tradizionali” SUV di casa Mercedes-Benz la disposizione della targa è decisamente più bassa, esattamente come accade sulle sue coupé.

Ciò è un chiaro segno di quale carattere anche dal punto di vista estetico, si è voluto dare alla EQC.

Le sue prestazioni sono a dir poco simili a quelle delle sorelle AMG: EQC 400 raggiunge, con partenza da fermo, i 100 km/h in soli 5,1 secondi per poi fermare la sua corsa a 180 km/h ( limitati elettronicamente), il tutto per un’autonomia, dichiarata (ciclo NEDC) di 450 km.

Due i motori elettrici asincroni, la trazione è integrale, i propulsori sono posizionati uno anteriormente ed uno al posteriore, con quest’ultimo che prende il “sopravvento” quando viene richiesta la massima potenza.

La batteria agli ioni di litio è iper tecnologica: con una capacità di 80 kWh, è dotata di 384 celle ed è alloggiata nel pianale della vettura tra l’asse anteriore e posteriore.

Ha una struttura innovativa, ed è composta da due moduli da 48 celle e da quattro moduli da 72 celle.

La sua tensione massima è di 408 V ed ha una capacità nominale di circa 210 Ah e di una carica di energia di 80 kWh.

La batteria viene prodotta a Kamenz, in Germania: il suo peso è di 652 kg.

Per i tempi di ricarica, viene garantito il supporto di cariche veloci fino a 110 kWh ( 100% della ricarica in 40 minuti); attaccata ad una “normale” colonnina la ricarica della Mercedes-Benz EQC 400 avviene in circa 10 ore.

La garanzia sulle batterie è di 8 anni e 160.000 km.

Prova su strada
Curiosi di provare un SUV elettrico che almeno sulla carta dovrebbe avere prestazioni esaltanti, grazie a due motori elettrici ed una trazione integrale che promettono la massima efficacia su strada.

Gli interni rispecchiano la massima tecnologia presente in casa Mercedes-Benz, l’ultra evoluto sistema MBUX fornisce grazie ad un doppio display da 10,3 pollici, una quantità infinita di informazioni.

Il volante a tre razze presenta comandi a sfioramento, la strumentazione digitale posta davanti al guidatore è completamente configurabile, altrettanto vale per la console centrale.

Tutto può essere personalizzato, persino la dinamica di guida.

I programmi di guida a disposizione del guidatore sono 5:
Comfort: impostazione standard che privilegia il comfort di marcia;
Eco: obiettivo massima efficienza e bassi consumi;
Max Range: la massima autonomia possibile viene raggiunta grazie ad una marcia intelligente, dove attraverso la rotta impostata sul navigatore viene calcolato la tipologia di percorso ed il recupero dell’energia in marcia;
Sport: massime prestazioni;
Individual: risposta dello sterzo, motore e sospensioni possono essere settate singolarmente.

Altra gran bella novità riguarda la possibilità di utilizzare un solo pedale, quello dell’acceleratore, anche per “frenare”.

Potrà sembrare strano ma è effettivamente così, perché attraverso il recupero dell’energia regolabile manualmente, il guidatore può impostare il grado di intervento del “freno motore”.

Attraverso l’utilizzo dei paddle è possibile aumentare o diminuire il recupero di energia ( sinistro aumenta, destro diminuisce):
D Auto: recupero dell’energia ottimizzato in base ai sistemi di assistenza ECO
D + : recupero energia in fase di rilascio dell’acceleratore;
D : recupero energia minimo;
D – : recupero energia medio;
D — : massimo recupero dell’energia.

Con questa ultima modalità è realmente possibile “viaggiare” utilizzando un solo pedale, quello dell’acceleratore, perché la frenata avviene ogni volta che si rilascia il gas, addirittura arrivando anche al completo arresto della vettura.

Velocissima, la spinta dei due motori elettrici, asincroni, è qualcosa di stupefacente, la potenza sembra non finire mai, così come la spinta.

Gli oltre 400 cavalli si sentono tutti e viaggiare nell’assoluto silenzio, ma a velocità sostenuta, ti porta a pensare quanto la Mercedes-Benz EQC 400 sia oramai matura e pronta a conquistare una clientela premium ma attenta all’ambiente.

Cambia letteralmente carattere a seconda della modalità di guida impostata, l’autonomia residua, dopo aver percorso circa 180 km era ancora di 150 km, il tutto con aria condizionata a pieno regime ed… una guida non di certo parsimoniosa nel “dispendio” di energia, perché scatenare gli oltre 400 cavalli, nell’assoluto silenzio, è un’esperienza da provare.

L’elettrico compie un ulteriore passo in avanti, la nuova Mercedes-Benz EQC 400 è l’alternativa valida per chi cerca un SUV Premium, esclusivo, elettrico e dalle performance più che sportive.

Due le versioni inizialmente disponibili per il mercato italiano, la EQC 400 Sport che ha un prezzo di partenza di 76.000 euro e la EQC 400 Premium che parte da 80.500 euro.

Prevista anche una serie speciale la Edition 1886 , che ha un sovrapprezzo di circa 10.000 euro rispetto alla Sport, con una dotazione da far invidia ad una Classe S.

Per i fondamentalisti dell’endotermico: provate una EQC 400 e vi ricrederete!!!

Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it 

ReporTMotori TV

Newsletter