Menu

Look sportivo per la Kia Sportage 1.6 CRDi GT Line

Kia Sportage 1.6 CRDi GT Line

Ha uno sguardo cattivo, graffiante, la nuova Kia Sportage si rinnova nell’estetica e nei contenuti, mantenendo inalterata quella sua verve sportiva. 

Uno dei SUV più apprezzati in Europa, la nuova Kia Sportage giunge così alla sua quarta generazione, forte di un successo senza precedenti. 

Nel solo 2017 ne sono state immatricolate in Europa, ben 463 mila unità.

Un dato parla chiaro: ogni 69 secondi viene venduto nel mondo una Sportage .

Nel nostro continente l’apprezzamento per il SUV compatti è crescente, in Italia sono state consegnate nel 2018, oltre 230.000 unità.

Un cambio evidente ma non radicale
La concorrenza Europea è agguerrita, i nuovi attori che popolano il segmento dei SUV compatti sono sempre più tecnologici ed evoluti. 

Se le richieste di motorizzazioni Diesel negli ultimi tempi è calata (circa del 8% negli ultimi due anni), è cresciuta l’offerta di unità ibride e plug-in hybrid con un +6%. 

Secondo un recente sondaggio condotto da Kia, i clienti che hanno scelto la Sportage sono soddisfatti del suo design, abitabilità e sterzo. 

Il nuovo SUV coreano è stato totalmente rivisto nell’estetica, con nuovi fari a LED ed un nuovo paraurti anteriore. 

Sull’allestimento GT Line oggetto della nostra prova su strada, arrivano nuovi fari ice cube, nuovi inserti dark crome, griglia maggiorata e doppio terminale di scarico. 

Belli anche i cerchi da 19 pollici con design ripreso dall’ammiraglia Stinger. 

Cambiano anche gli interni, con inediti bocchette di aerazione ed un volante a tre razze dal taglio sportivo. 

Novità anche per il sistema centrale di infotainment. 

Tecnologia a portata di tutti.
In un’epoca dove la guida assistita impazza, anche sul nuovo SUV di classe C di casa Kia, sono presenti numerosi dispositivi di sicurezza attiva. 

Dal cruise control adattivo, all’Around View Monitor, fino allo Stop&Go. 

Da segnalare anche la presenza del Kia Connected Service , del sistema di navigazione satellitare con mappe TomTom e del Driver Attention Warning. 

Prova su strada
Confortevole, spaziosa, insonorizzata, il salto in avanti è evidente, tangibile sin dai primi chilometri. 

La plancia è stata ridisegnata, la strumentazione è perfettamente visibile, le informazioni offerte dal computer di bordo sono immediate. 

Rigida al punto giusto, il motore della Kia Sportage 1.6 CRDi da 136 cavalli offre spunti interessanti.

Si tratta di un quattro cilindri in linea, turbocompresso, con una coppia massima di 320 Nm, un’unità dal temperamento brillante.

Complice anche una massa non elevate le sue prestazioni sono più che soddisfacenti. 

Le sospensioni sono state riviste, sicuramente il taglio di questa GT Line è sportivo, e lo si avverte da come risponde ai comandi.

Precisa nell’inserimento in curva, ha un rollio moderato ed una stabilità notevole. 

Ottimo l’impianto frenante, così come il bilanciamento del corpo auto: nei cambi di direzione, l’ottima distribuzione dei pesi, rende piacevole anche una condotta allegra. 

Uno step evolutivo che conferma come la nuova Kia Sportage GT Line sia nuovamente uno dei SUV di riferimento del settore.

Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

Photo Credit
Leopoldo De Fazio
redazione@reportmotori.it

ReporTMotori TV

Newsletter